Oltre 500 persone a festeggiare il Compleanno della Terra e martedì 24 aprile incontro pubblico sul Parco Bosco dei Ronchi

I volontari hanno raccolto tre quintali di rifiuti durante la pulizia del bosco

 

COMUNICATO STAMPA – Un bilancio da tutto esaurito per l’edizione numero venti del Compleanno della Terra a Legnano festeggiato il 21 e 22 aprile; fra gli spettatori de “Il barone  dell’isola di San Giulio”, andato in scena sabato sera nell’aula magna della scuola Tosi, i partecipanti alla pulizia del Parco Bosco dei Ronchi domenica mattina e le iniziative del pomeriggio nel quartiere Canazza, prima fra tutte la biciclettata fra i quattro parchi di Legnano, oltre cinquecento persone delle età più diverse hanno mostrato il proprio interesse e il proprio attaccamento per una manifestazione ormai storica nel calendario cittadino, anche quest’anno organizzata dal Comune di Legnano in collaborazione con la Consulta Territoriale 3, 17  fra associazioni ed enti del territorio e il contributo della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. Da sottolineare, come risultato della pulizia del bosco Ronchi, i tre quintali di rifiuti raccolti dai volontari che hanno riempito il camioncino messo a disposizione da Amga.

 

Un programma che però non si è ancora esaurito. Sabato sera, infatti, non si è potuto procedere alla premiazione del Bosconcorso per le cattive condizioni atmosferiche che, nei giorni scorsi, hanno impedito alle scolaresche di visitare il Parco Bosco dei Ronchi. Le visite delle classi delle primarie legnanesi riprenderanno appena le condizioni meteo e le disponibilità di insegnanti, Alpini e guardie ecologiche lo permetteranno. Martedì 24 aprile alle 21.00, invece, si terrà nello Spazio Incontro Canazza di via Colombes l’incontro pubblico “Parco Bosco dei Ronchi: tra passato e futuro”. Alla serata parteciperà, in qualità di relatore, l’agronomo Pierantonio Bragato che spiegherà le caratteristiche di una area naturale unica in città, e cinque “legnanesi doc” che ricorderanno come funzionavano la colonia elioterapica e l’ex sanatorio Ila di via Colli di Sant’Erasmo. Saranno poi illustrate tesi di studenti di Architettura e dell’Istituto agrario Mendel di Villa Cortese. A chiudere, le ipotesi per restituire le due strutture e il bosco Ronchi alla città.

 

Ufficio Stampa Bcc Busto Garolfo e Buguggiate: Eo Ipso
Info: Marco Calini – Cell. 339.1544973 – ufficio 0331 594166 – Mail
mcalini@eoipso.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *