Ecco come funzionerà il nuovo impianto progettato dalla Beghelli: pannello fotovoltaico integrato ad una parte termica

Beghelli, azienda specializzata nella produzione di sistemi elettronici per la sicurezza industriale e domestica e di sistemi fotovoltaici, ha ideato Tetto d’oro AcquaLuce, un nuovo pannello solare che racchiude in se sia la tecnologia fotovoltaica che quella solare termica e capace quindi di produrre contemporaneamente sia energia elettrica che acqua calda sanitaria, tutto in un unico impianto.

Durante il processo fotovoltaico si sviluppa calore, per poter mantenere a bassa temperatura le cellule fotovoltaiche bisogna aumentare il rendimento del 20% e, sovrapponendo termico e fotovoltaico si raddoppia l’area disponibile per le energie rinnovabili.

Il Tetto D’oro Acqualuce Beghelli garantisce un risparmio in denaro e spazio sul tetto perché mette insieme un lato composto da 72 cellule fotovoltaiche con un assorbitore posteriore in alluminio ad elevata conducibilità termica, sul quale viene ricavata una serpentina per la circolazione di un liquido termovettore. Il calore sviluppato dalla produzione di energia fotovoltaica viene trasmesso al liquido di raffreddamento che a sua volta diventa termovettore per trasportare il calore accumulato in un sistema di produzione d’acqua calda sanitaria. Per ammortizzare l’investimento sostenuto per l’acquisto dell’impianto (circa 19.690 euro) servono circa otto anni e successivamente si potrà avere un vero e proprio guadagno dalla produzione di energia e acqua calda insieme. Infatti in tal modo sarà possibile usufruire sia degli incentivi per il fotovoltaico che quelli riservati al solare termico. Ai contributi erogati dal conto energia, legati al fotovoltaico, potrà aggiungersi il bonus ricavato dalla detrazione fiscale del 55% e diventerà possibile recuperare ogni anno circa l’11,5% dell’investimento totale.

Il Presidente del gruppo, Gian Pietro Beghelli ha dichiarato: “Grazie alle peculiarità tecnologiche dei nuovi moduli, che uniscono il sistema fotovoltaico all’impianto termico, il cliente a casa sua potrà avere sia energia elettrica solare, sia risparmi nella produzione di acqua calda che, nel tempo, potranno diventare a costo zero. Si tratta di una vera e propria occasione d’oro per le nostre bollette poiché l’energia elettrica generata dall’impianto fotovoltaico permette, in molti casi, di azzerare la bolletta di casa, mentre quella termica fornisce una copertura del fabbisogno di acqua calda fino al 90%“.

1 comment for “Ecco come funzionerà il nuovo impianto progettato dalla Beghelli: pannello fotovoltaico integrato ad una parte termica

  1. 2013-06-02 at 15:51

    Ottimo spunto per attente riflessioni. Grazie per il contributo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *