Tag Archive for materiali innovativi

Edifici ibridi naturali-artificiali: la nuova frontiera dell’architettura

Fonte: http://www.architetturaecosostenibile.it
Ogni sistema naturale sviluppa comportamenti e variazioni che si presentano a partire dalla reazione all’ambiente di un singolo componente del sistema. Questa tipologia di reazione si manifesta anche in organismi che non hanno un organo centrale di controllo, come il cervello. La comprensione dei meccanismi naturali non è estranea all’architettura, anzi è la condizione imprescindibile per la realizzazione di edifici ibridi naturali-artificiali in cui la biologia sintetica si applica al processo progettuale.

Città più eco-sostenibili con il cemento bio

Gli scienziati della Universitat Politecnica de Catalunya (UPC) di Barcellona avrebbero ideato un cemento eco-sostenibile, ossia un cemento organico capace di favorire la crescita di organismi viventi pigmentati come licheni, muschi, microalghe o funghi, combattendo l’inquinamento cittadino. I ricercatori, da…

Ecosostenibilità: arrivano gli asfalti ecologici

Fonte: architetturaecosostenibile.it Si tratta di innovative miscele bituminose mixate con sostanze di varia natura che donano loro la caratteristica di sostenibilità.

 

L’ASFALTO CON MISCELA DI PLASTICA RICICLATA

La città di Vancouver, ha sviluppato un nuovo mix caldo che ha aperto la strada alla sperimentazione di innovativi materiali da utilizzare per i manti stradali che, oltre ad essere meno impattanti sull’ambiente, abbiano il vantaggio di prevedere processi di realizzazione assai meno inquinanti del comune asfalto.

Nanotecnologie: creato un fiore capace di produrre energia

Fonte: www.architetturaecosostenibile.it Da tempo le nanotecnologie ci stupiscono con le loro straordinarie qualità, ma l’ultimo ritrovato, frutto dei ricercatori della North Carolina State University, ci incanta! Si tratta di una creazione che somiglia ad un fiore rosa intenso grande 100 micrometri ottenuto dal solfuro di Germanio, che si pensa possa risolvere l’annoso problema dell’immagazzinamento dell’energia. Composti da strati di petali estremamente sottili, questi fiori hanno il vantaggio di presentare una superficie molto ampia in proporzione alle sue minuscole dimensioni.