Vision 2030: l’Arabia Saudita sceglie il fotovoltaico

Il progetto è stato approvato dal consiglio dei ministri il 25 aprile 2016 e ora si stanno ponendo le basi per tradurre vision 2030 in realtà. L’obiettivo dichiarato è quello di creare una valida alternativa al petrolio, prima fonte di ricchezza del paese e purtoppo riserva destinata prima o poi ad esaurirsi a differenza delle fonti rinnovabili come il fotovoltaico. Si parla di un importante progetto fotovoltaico di pontenza pari ad almeno 200 GW, vale a dire la più grande centrale solare al mondo. Andrebbe a produrre più energia di quella attualmente prodotta nel paese dal petrolio, offrendo centinaia di posti di lavoro alla popolazione. Tra gli attori del progetto c’è Softbank ma anche altri soggetti privati provenienti da ogni parte del mondo. Entro il 2030 l’impianto dovrebbe andare a regime raggiundendo la sua capacità massima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *