Buco nero grande quanto 100mila soli nella via Lattea, ecco CO-0.40-0.22

Foto di un buco nero Fonte: nasa

Foto di un buco nero Fonte: nasa

Un gruppo di astronomi della Keio University di Yokohama guidati da Tomoharu Oka ha fatto l’eccezionale scoperta. Secondo le loro ricerche, pubblicate su “Nature Astronomy”, si tratta di un buco nero supermassiccio, denominato CO-0.40-0.22, che avrebbe le dimensioni equivalenti ad almeno 100mila soli. Secono alcuni si potrebbe trattare di un centro di una galassia nana inglobata nella nostra miliardi di anni fa. Volendo dare dei numeri più precisi, la massa stimata è pari a circa 105.000 masse solari e la sua distanza dal centro dalla via Lattea è pari a 60 Parsec, dato praticamente ridotto se si considera che la stessa ha un diametro pari a circa 32.000 parsec. Questo avvalorerebbe la tesi che si possa trattare di un buco nero dalle dimensioni intermedie che sia stato inglobato dal gigantesco buco nero presente al centro della galassia. Non è il primo buco nero che si scopre al centro della via Lattea, essendo già nota a tutti gli appassionati e ricercatori la presenza di Sagittarius A, che ha una massa pari a 4 milioni di volte quella del sole.

Ci si chiede da sempre come si possano formare buchi neri così grandi a partire da buchi neri di dimensioni più piccole, creatisi dal collasso di alcuni tipi di stelle. La eoria più accreditata è che essi aumentano le loro dimensioni incorporando materia dopo averla attirata per mezzo della propria forza di gravità .

Le ricerche continueranno e, secondo alcune teorie accreditate, la via Lattea ospiterebbe addirittura 100 milioni di buchi neri, dei quali solo la metà sono a conoscenza dei ricercatori e degli studiosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *