Spazio: captato dai russi un segnale extraterrestre?

scienza

Le verifiche sono tutt’ora in corso da quando, il 15 maggio del 2015, il radiotelescopio russo (RATAN 600) ha captato il singolarissimo segnale proveniente da HD164595, stella lontana ben 95 anni luce dalla Terra. La conformazione della stella non sarebbe compatibile con lo sviluppo di esseri viventi ma altri pianeti che le orbitano intorno presentano atmosfere più ospitali. La singolarità del messaggio captato sta nel fatto che l’onda registrata dal radiotelescopio ha delle caratteristiche anomale rispetto agli altri segnali astrofisici, soprattutto analizzandone la potenza e la frequenza. Nessuno però fino ad ora è riuscito a dimostrarla con una spiegazione naturale e si comincia a pensare che ci possa essere un qualcosa di artificiale nella generazione del segnale.

Inizialmente si era pensato che il segnale potesse essere causato dal semplice passaggio di un satellite davanti al radiotelescopio, tesi poi scartata perchè priva di prove evidenti. Grande attesa per il 27 settembre p.v. per l’ International Astronautical Congress dove si potrebbe discutere dell’argomento.

Il RATAN-600 è un radiotelescopio composto da 895 riflettori disposti su un cerchio di 576m di diametro che possono puntare sul ricettore conico centrale o su altri 5 ricettori cilindrici; a tutt’oggi è il radiotelescopio di massimo diametro. Può operare sulle frequenze comprese tra 610MHz e 30GHz con una risoluzione angolare di 2 arcosecondi. (fonte:Wikipedia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *