Giornata mondiale della Biodiversità: nutrire la popolazione rispettando l’ambiente

biodiversità - 22 maggio 2015E’ l’obiettivo primario da perseguire al giorno d’oggi. Tutto pronto all’expo di Milano , al teatro della Terra, per l’incontro dal titolo “Biodiversità, alimentazione e sviluppo sostenibile”. L’Italia vanta un patrimonio che non ha eguali in Europa: solo nel nostro Paese sono presenti più del 30% di specie animali e del 50% di specie vegatali, su una superficie pari a circa 1/30esimo di quella del continente europeo. Per la precisione, sono annoverate ben 58mila specie faunistiche e 6700 specie di piante vascolari. L’Italia rappresenta così il Paese Europeo con più varietà di specie presenti ma, a causa del riscaldamento della Terra, almeno il 20% di queste specie rischia di sparire se non si dovessero prendere opportuni accorgimenti. Istituita il 22 maggio 1992 dall’Onu, la giornata mondiale della biodiversità rappresenta ogni anno una giornata all’insegna dell’ecosostenibilità dedicata alle isole e ai loro tesori naturali, minacciati dalla specie umana alla continua ricerca di prodotto sempre migliori ma che hanno un costo troppo elevato da pagare a livello ambientale. Esempio evidente sono le barriere coralline, continuamente danneggiate e ridotte da pesca non autorizzata e dal turismo. Secondo Coldiretti dal secolo scorso ad oggi sono scomparse almeno tre varietà di frutta su quattro ed il fenomeno rischia di proseguire a causa del riscaldamento globale. Entro il 2100 una specie su sei di animali e piante corre il rischio di estinzione ed il nostro Paese non se lo può più permettere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *