Studio: sviluppata pelle sintetica capace di avvertire temperatura e pressione

Da sempre per i portatori di protesi alla mano, la possibilità di avvertire il calore o il freddo è stato un desiderio impossibile da realizzare. Ma forse le cose stanno cambiando, grazie alla ricerca condotta dall’università coreana di Seul.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Nature Communications e coordinato da Dae-Hyeong Kim, riguarda lo sviluppo di una pelle sintetica intelligente fatta di nano-nastri di silicio ed attraversata da una rete di sensori che misurano sforzo, pressione e temperatura, così come umidità e caldo, e percorsa inoltre da una rete di micro-elettrodi che simulano la stimolazione nervosa e trasmettono i segnali al cervello. In questo modo, i ricercatori hanno potuto creare una pelle elastica, dove i numerosi sensori presenti, consentono di migliorare notevolmente la capacita’ di percezione dei tessuti.

Soddisfatti i ricercatori per aver così ricreato una sorta di pelle elastica che, per mezzo dei sensori che si allungano a seconda delle situazioni, migliorano notevolmente la capacità di percezione adeguandosi agli stimoli esterni. La fitta rete di micro-elettrodi fa il resto, simulando la stimolazione nervosa e trasmettondo i segnali al cervello.

1 comment for “Studio: sviluppata pelle sintetica capace di avvertire temperatura e pressione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *