Incentivi per auto gpl e metano 2014: dal 6 maggio 63 milioni di euro

Stanno per tornare gli ecoincentivi per le auto a basse emissioni. Chi volesse cambiare la propria auto con una “amica dell’ambiente” aspetti ancora qualche giorno e potrà usufruire dei 31 milioni di euro stanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico ai quali si aggiungono gli altri 32 milioni dell’anno scorso.

Mentre un anno fa gli utenti avrebbero beneficiato del 15% dell’importo richiesto, quest’anno la percentuale sale addirittura al 50%. In particolare il 15% è riservato alle auto elettriche e a basse emissioni (minori di 50 g/km), con un bonus che può arrivare a 5.000 euro per ogni vettura. Il 35% è destinato ai modelli con emissioni minori di 95 g/km, come le auto ibride o quelle a metano o gpl. Queste potranno beneficiare di uno sconto di 4.000 euro. Per le auto con emissioni inferiori a 120 g/km il beneficio sarà di 2.000 euro.

Per i privati l’accesso agli incentivi non è vincolato alla rottamazione del proprio mezzo, a differenza delle aziende o dei professionisti che dovranno cedere un proprio mezzo commerciale usato da più di 10 anni.

Della procedura se ne occuperanno i rivenditori, che caricheranno i dati sul sito del MISE finchè ci sarà la disponibilità dei fondi. In caso positivo si passa alla prenotazione del bonus ed alla stipula del contratto. Il rivenditore poi confermerà la prenotazione del bonus sul sito Mise inserendo anche il numero di targa del veicolo immatricolato.

auto-panda-metano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *