Solar RoadWays, i nuovi asfalti fotovoltaici in grado di illuminare le strade (video)

solar roadwaysSi tratta di un progetto molto ambizioso partito nel 2006 negli Stati Uniti. Obiettivo: creare strade che producano energia elettrica e, fra le altre cose, illuminino le strade nella notte garantendo sempre una viabilità ottimale. Per finanziare il progetto i fondatori dello stesso, Scott e Julie Brusaw, hanno anche inaugurato il sito IndieGoGo, con la finalità di raccogliere almeno un milione di dollari per avviarne la produzione. L’asfalto fotovoltaico si basa su dei led che sono integrati nel manto stradale. Questi led, irradiati durante il giorno dall luce solare, si illuminano la notte costituendo un valdio segno di demarcazione della carreggiata stradale, simile ai catarifrangenti presenti su molte strade. Possono anche fornire energia elettrica ai lampioni vicini, alla segnaletica in generale ed ai pannelli luminosi di emergenza. In Idaho è stato installato, con ottimi risultati, il primo prototipo di Solar RoadWays. Esso è un sistema modulare formato da tanti piccoli esagoni resistenti che, installati uno a fianco all’altro, garantiscono una elevata aderenza per rendere sempre sicura la viabilità.

Internamente sono composti da led, celle solari e sensori per rilevare e comunicare eventuali pericoli presenti in strada. Sopra queste celle è posizionato il vetro super resistente per garantire la durabilità e l’efficienza del sistema. Con questo sistema, si potrà così anche segnalare, agli automobilisti in arrivo, un tratto di strada dove sarà consigliato rallentare in funzione dei pericoli o delle condizioni di scarsa percorribilità segnalate dai sensori. E ancora, una volta che si romperà un pannello sarà sufficiente sostituire il solo esagono rotto, in maniera estremamente rapida e funzionale. Già si pensa ad altre applicazioni come per esempio dotare la propria abitazione di un vialetto intelligente fotovoltaico basato sulla Solar RoadWays per garantire una parte del proprio approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili, obiettivo primario per le smart cities.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *