“Project:Evo”, il videogame che predice l’ Alzheimer

E’ un nuovo videogioco, in grado di rivelare alcuni problemi neurlogici prima che sia troppo tardi e soprattutto in maniera veloce ed economica. E’ stato ideato da una startup americana ed ora desta l’interesse di tutte le case farmaceutiche mondiali,prima tra tutte Pfizer. Akili Interactive Labs, con sede a Boston e San Francisco, sta conducendo proprio con Pfizer uno studio su pazienti in età avanzata, con questa app disponibile per ipad e iphone. L’utente deve muovere il dispositivo indirizzando un alieno nella sua discesa attraverso un fiume. Contemporaneamente deve premere sullo schermo in corrispondenza di pesci o uccelli. L’esercizio, messo a punto dal neuroscienziato dell’università di San Francisco Adam Gazzaley, mette in moto quella che in neurologia si chiama “elaborazione di interferenza”, una funzione che è tra le prime a venire meno in caso di problemi neurologici.

Il test, effettuato su cento pazienti, vuole dimostrare che i riusltati del gioco sono proporzionali alle placche, rivelando così eventuali problemi neurologici sul nascere, e no con esami costosi come viene fatto attualmente.

Photo_11-500x475

1 comment for ““Project:Evo”, il videogame che predice l’ Alzheimer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *