Ricercatori italiani realizzano pannelli solari integrati nelle finestre degli edifici

Si tratta di un progetto realizzato dall’Università Milano Bicocca in collaborazione con il Los Alamos National Laboratory negli USA. I ricercatori hanno messo speciali lastre di plexiglass modificate con nano particelle capaci di interagire con i raggi solari come fanno i pannelli solari veri e propri. Lo studio,denominato  Large-area luminescent solar concentrators basedon ‘Stokes-shift-engineered’ nanocrystals in a mass-polymerized PMMA matrix” è stato pubblicato sulla rivista Nature Photonics. Si basa su queste speciali lastre costituite da una lastra plastica o vetrosa dove sono presenti strutture attive denominate cromofori, in grado di assorbire e riemettere la luce solare all’interno della lastra. In questo modo sono riusciti, con l’ausilio di concentratori solari luminescenti, a ricreare l’effetto fotovoltaico in normali finestre, elementi presenti in tutte le abitazioni, senza costi aggiuntivi.

Entusiasti i ricercatori, guidati da Sergio Brovelli e Francesco Meinardi, che confermano che la tecnologia potrebbe essere di grande aiuto nell’edilizia sostenibile e per le abitazioni ad alto rendimento energetico. Lo studio è agli inizi ma i ricercatori sono fiduciosi della bontà della loro scoperta e contano di ottimizzare al più presto la tecnologia.

Fonte: università di Milano-Bicocca

Fonte: università di Milano-Bicocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *