Fotosintesi clorofilliana: il segreto sta nella fisica quantistica

L’efficienza del processo della fotosintesi clorofilliana e’ legata a leggi che non hanno a che fare con la fisica classica, ma che si collocano nel contesto di quella quantistica. A scoprirlo, alcuni studiosi dello University College London, come si legge in uno studio pubblicato dalla rivista ‘Nature Communications’. Le macromolecole delle piante cellulari che raccolgono la luce, trasferiscono l’energia sfruttando vibrazioni molecolari la cui descrizione e’ fornita solo dalla fisica quantistica. Le macromolecole sono composte, in maggior parte, da cromofori attaccati alle proteine, che catturano la luce del sole e trasferiscono l’energia in modo molto efficiente. Ora gli scienziati hanno scoperto che questo trasferimento e’ supportato da vibrazioni specifiche da un cromoforo all’altro, non descrivibili dalla fisica classica, e proprio la natura quantistica di questi movimenti e’ cruciale per l’efficienza del trasferimento energetico.

Fonte: meteoweb.it

news

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *