Le Università Telematiche: l’inchiesta del Journal

La recente inchiesta del Journal ha acceso i fari dell’informazione mondiale sul nuovo fenomeno delle università telematiche. Un fenomeno che in realtà, almeno in Italia, conosciamo già da tempo visto che proprio grazie a questi atenei online è possibile conquistarsi “sul web” la propria triennale o anche una laurea magistrale.Quello che però ha attratto l’attenzione del Journal, tanto da spingere questa testata a svilupparci sopra un’intera inchiesta è come questo fenomeno si sta ingrandendo negli Stati Uniti. Qui non si parla infatti di università telematiche ma di MOOC, acronimo dei termini inglesi Massive Open Online Course.

Tradotto significa la voglia da parte del mondo dell’istruzione universitaria di aprirsi alle nuove sfide proposte dal web creando tutta una serie di corsi che possono essere fruiti direttamente sul web e non per forza in aula come avviene per le lezioni tradizionali.

Come? Attraverso specifiche piattaforme che si occupano di mettere in contatto l’offerta, ovvero i corsi, con la domanda, ovvero i possibili studenti: la piattaforma che conta ad oggi il maggior numero di utenti si chiama Coursera.

Ne conta oltre tre milioni e quindi, per intenderci, ha quasi tre volte il numero degli studenti della Sapienza, la principale università italiana. 3 milioni di studenti che in realtà sono sparsi in tutto il mondo e che possono assistere a quasi 400 corsi offerti a loro volta da circa 70 università sparse in quasi 20 Paesi.

Un’altra piattaforma di accesso ai contenuti del MOOC è edX dietro la quale si trovano Harvard, la più rinomata università americana, ed il MIT, il principale centro di ricerca tecnologica al mondo. Nel caso dell’edX l’obiettivo della piattaforma non è tanto quella di erogare corsi a distanza quanto invece quello di chiamare a raccolta tutti i migliori professori al mondo creando così un centro di eccellenza virtuale per l’insegnamento.

Elena R.

 

1 comment for “Le Università Telematiche: l’inchiesta del Journal

  1. Leonardo
    2013-11-22 at 11:52

    In Italia i MOOC sono erogati gratuitamente da un ottimo ateneo di Roma, l’Università degli Studi “Guglielmo Marconi”. Io lo sto frequentando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *