AB Energy e Santex SpA presentano i vantaggi della cogenerazione industriale al primo FORUM degli Energy Manager

Il primo Forum degli Energy manager, organizzato nell’ambito di SMART ENERGY EXPO – Fiera internazionale sull’efficienza energetica (Verona 9-11 ottobre), è stata un’occasione di incontro ideale per ribadire i vantaggi che la cogenerazione industriale è capace di apportare sia in termini economici sia a livello di ecosostenibilità.

Non a caso il Forum ha rappresentato il momento culminante delle attività seminariali e di aggiornamento (“Verona Efficiency Summit”) destinate a fare il punto sullo scenario e sulle evoluzioni del “fare efficienza energetica”.

Durante la tre giorni numerose figure istituzionali e player dell’industria dell’energia hanno offerto un quadro della situazione del nostro Paese e delle possibilità per centrare il raggiungimento degli obiettivi 20-20-20 dettati a livello europeo.

Ancora una volta la cogenerazione industriale si è rivelata come la soluzione più interessante e immediatamente praticabile per consentire alle aziende energivore di abbattere i loro costi ed ottimizzare le rispettive filiere nel rispetto dell’ambiente.

 

Particolarmente significativa, in questo senso, la case history presentata da AB Energy (azienda del Gruppo AB di Orzinuovi- la più importante realtà in Europa nel settore della cogenerazione) in collaborazione con  Santex SpA, (azienda italiana (con sede a Milano e stabilimenti nel vicentino che costituisce un vero e proprio riferimento internazionale nel settore della produzione di prodotti medicali e di assistenza sanitaria alla persona).

Per Santex SpA è intervenuto l’ing. Simone Castagna, che ha illustrato agli energy manager i fattori che hanno inciso nella decisione di optare per un impianto di cogenerazione ed i motivi che li hanno condotti alla collaborazione con AB Energy (www.gruppoab.it). Castagna ha sottolineato il fatto che Santex, con una storia di oltre 50 anni, è oggi una importante  realtà industriale tutta italiana che produce soluzioni tessili per la medicazione  e per l’incontinenza. Avendo una filiera produttiva molto energivora, (come del resto tutto il tessile classico)  Santex era alla ricerca di una soluzione in grado di aumentare l’efficienza energetica, per contenere i costi produttivi e mantenersi competitivi in un mercato internazionale sempre più aggressivo.

 

L’ing. Marco Bonera, sales manager di AB Energy, ha quindi presentato agli intervenuti al Forum di Verona gli importanti vantaggi in termini di efficienza energetica ottenuti in Santex grazie alla installazione di un impianto Ecomax® 8 (www.gruppoab.it/soluzioni/gamma_ecomax_bio.asp‎) presso lo stabilimento di Sarego (Vicenza). Si tratta della ben nota soluzione in modulo frutto dell’engineering di AB, un prodotto industriale basato sui principi della versatilità e della compattezza, capace di unire queste caratteristiche distintive ad elevate performance energetiche. Un’idea concepita e sviluppata interamente in AB, evoluta nella gamma e nelle possibilità applicative fino a diventare il principale riferimento tecnologico e di mercato della cogenerazione moderna. Nello specifico, presso lo stabilimento Santex di Sarego è stato installato un impianto di potenza nominale a pieno carico pari a 801 kW elettrici e con potenza termica cogenerata pari a 914 kW.

 

L’energia termica viene interamente utilizzata per soddisfare il fabbisogno  dello stabilimento, mentre l’energia termica cogenerata viene impiegata per utilizzi tecnologici mediante la produzione di vapore e acqua calda a 85°C. In particolare l’acqua calda , per una potenzialità di 448KW, permette il riscaldamento della “sala bianca” (tramite l’impiantistica  già esistente), Il preriscaldo dell’acqua di risciacquo del processo di candeggio, il preriscaldo dell’acqua di bollitura del processo di candeggio e il mantenimento in temperatura dell’appretto utilizzato nel processo di imbozzimatura.. Il vapore prodotto, corrispondente ad una potenzialità termica di 466kW, viene invece inviato al collettore presente nello stabilimento per alimentare le varie utenze.

L’impianto è stato installato e reso operativo in pochi mesi dal momento dell’approvazione del piano di fattibilità. L’installazione, condotta integralmente da personale specializzato del Gruppo AB, si è svolta  facendo attenzione a mantenere il più possibile attivo e senza rallentamenti il flusso produttivo dello stabilimento.

Il Gruppo AB, tramite la specifica società AB Service, si occuperà anche del monitoraggio e dell’assistenza dell’impianto, con interessanti vantaggi in termini di affidabilità e ottimizzazione dei costi anche  sotto questo punto di vista.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *