L’efficienza delle soluzioni Siemens a Smart Energy Expo

Siemens, che si è classificata come l’azienda più sostenibile all’interno del prestigioso indice internazionale Dow Jones sulla sostenibilità (DJSI), dimostra ancora una volta il suo impegno e la sua leadership in diversi settori industriali (sette), partecipando a Smart Energy Expo, la fiera internazionale sull’efficienza energetica e sulla white-green economy, in programma a Verona dal 9 all’11 ottobre.
La fiera guarda all’efficienza energetica attraverso due leve principali: la diminuzione degli sprechi nelle trasformazioni e nei consumi finali e la produzione di energia in modalità diffusa, con rendimenti crescenti, privilegiando un impiego delle fonti economicamente vantaggiose e rispettose dell’ambiente. La manifestazione offrirà alla Divisione Smart Grid – Settore Infrastructure and Cities – di Siemens Italia l’occasione di presentare il suo ampio portfolio di soluzioni innovative ed efficienti presso lo Stand D3.1, Padiglione 6.
In questo spazio espositivo Siemens presenterà il proprio portfolio vertical IT, un insieme di soluzioni software legate al mondo smart grid, oltre ai prodotti in grado di assecondare le crescenti esigenze degli addetti del settore energetico, che si trovano a dover affrontare nuove sfide impegnative legate soprattutto alla sempre maggiore penetrazione della produzione di energia elettrica distribuita, in particolare da fonti rinnovabili, unita alle caratteristiche attuali della rete.
Le Smart Grid costituiscono il passaggio obbligato per giungere a una integrazione completa ed efficiente dell’energia prodotta da fonti rinnovabili all’interno delle reti e per gestire in modo affidabile ed efficace le infrastrutture destinate alla trasmissione e alla distribuzione dell’energia. Sulla base di recenti ricerche si stima che grazie alle Smart Grid sarà possibile abbattere più di un milione di tonnellate di emissioni di CO2 entro il 2020. È in questo contesto che il Settore Infrastructure and Cities di Siemens è oggi alla guida di progetti e iniziative di R&S volte a creare un’infrastruttura smart allo stato dell’arte che comprenda sistemi di trasmissione e di distribuzione automatizzati, sistemi di gestione decentralizzati, soluzioni per la comunicazione, smart metering, soluzioni avanzate per l’elettromobilità e per molti altri campi applicativi.
Questi sono alcuni dei temi che saranno al centro dell’intervento di Massimo Gianfreda, Sales Coordination, Infrastructure & Cities Sector and Energy Sector di Siemens Italia, alla tavola rotonda “Efficienza energetica, regolazione e sviluppo dell’industria”, organizzato all’interno del Verona Efficiency Summit, forum internazionale in programma il 9 ottobre.
Una delle principali sfide per i sistemi elettrici, in particolare per il contesto italiano, consiste nell’integrazione piena e organica delle fonti rinnovabili nella rete elettrica. Tale sfida diviene ancora più ambiziosa in ambito urbano, dove alla necessità di una gestione più intelligente della Generazione Distribuita (GD), si affianca l’esigenza di amministrare in modo energeticamente più efficiente le infrastrutture e di rendere più sostenibile la mobilità urbana e, in senso più lato, il tema della sicurezza e della riqualificazione urbana. Per raggiungere tali obiettivi servono nuovi criteri di responsabilità e soluzioni tecniche innovative. In tale contesto, tra i progetti più interessanti che hanno visto impegnata Siemens Italia, si inseriscono alcune realizzazioni basate su soluzioni di Virtual Power Plants che permettono di gestire molteplici risorse distribuite per la generazione di energia in maniera centralizzata e che svolgeranno un ruolo chiave nelle Smart Grid.
In questo contesto si inseriscono gli interventi nei workshop tecnici di Claudia Guenzi, Responsabile Smart Grid – Energy Automation di Siemens Italia,  e Alessandro Miotti, Head of Business Development and Proposals Energy Automation System, dai titoli, rispettivamente: “Grid Application e Big Data Analytics: le soluzioni SW Siemens per lo sviluppo delle Smart Grid” “Smart Grid technologies: Siemens answers for the future of Energy Systems” . Nel corso degli speech verranno illustrati i più recenti sviluppi delle soluzioni Siemens volte allo sviluppo delle Smart Grid. Tra questi, il sistema DEMS® (Decentralized Energy Management Systems), componente chiave per la realizzazione di  Virtual Power Plants e Microgrid.
Verrà inoltre presentato il progetto Smart Polygeneration Microgrid, l’infrastruttura sperimentale-dimostrativa di poligenerazione presso il Campus Universitario di Savona. La Smart Polygeneration Microgrid è il laboratorio ideale per sperimentare quella che un giorno potrà essere l’alimentazione intelligente di un’intera città. Molti sono gli elementi della smart city presenti presso il campus: colonnine per la ricarica di veicoli elettrici gestite mediante l’e-Car Operation Center (piattaforma tecnologica sviluppata interamente in Italia con l’obiettivo di gestire e monitorare l’infrastruttura di ricarica dei veicoli elettrici), un sistema di accumulo elettrochimico e una serie di apparati di generazione molto diversi tra di loro, sia da fonte tradizionale sia da fonte  rinnovabile, volti a simulare un contesto di generazione distribuita.
Le soluzioni in ambito smart grid fanno parte del portfolio ambientale di Siemens che, tra i più ampi e significativi al mondo, vale 33 miliardi di Euro, comprende prodotti e soluzioni che danno un contributo diretto e quantificabile alla protezione di clima e ambiente. I prodotti e le soluzioni del portfolio ambientale nel 2012 hanno permesso ai clienti di abbattere circa 330 milioni di tonnellate di CO2, una cifra equivalente alle emissioni generate da Berlino, Delhi, Hong Kong, Istanbul, Londra, New York, Singapore e Tokyo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *