Una plastica geniale. La tecnologia Gloryfy unbreakable è unica al mondo

gloryfy G-Flex® e gloryfy I-Flex® sono i nomi di un materiale altamente elastico (lavorato in due modi diversi, per la montatura e per le lenti) che possiede una proprietà straordinaria: l’effetto memoria. Indipendentemente da quanto venga deformato, questo materiale sintetico permette all’occhiale di tornare sempre nella sua forma originale. Il fattore determinante è la combinazione del materiale con un particolare processo di produzione – formula che rimane, ancora oggi, un segreto dell’azienda. “Il prodotto è unico al mondo ed è stato creato da un ristretto team di esperti altamente specializzati. Gli occhiali offrono il 100% di protezione ed evitano rischi di lesione, non importa quanto estreme possano essere le condizioni a cui sono sottoposti”, spiega Christoph Egger, direttore generale di IQ brand design & production GmbH (la cui sede è a Buch bei Jenbach – Tirolo), e mente del progetto Gloryfy. Il nuovo materiale offre protezione contro graffi e appannamento e garantisce una qualità ottica al 100%, unita alla protezione totale dai raggi UV.

 

Un altro aspetto cruciale è la sicurezza. Il giusto equipaggiamento è vitale in situazioni particolarmente impegnative. In molti sport e attività all’aria aperta l’occhio umano è esposto a condizioni estreme e deve agire e reagire in una frazione di secondo. Coloro che desiderano proteggere in modo ottimale i propri occhi da fattori esterni di irritazione come correnti d’aria, polvere, microgranuli o altre simili particelle, devono prestare particolare attenzione alla qualità dei prodotti. Con Gloryfy unbreakable i rischi di lesione per gli occhi sono esclusi: combinando il materiale flessibile gloryfy I-Flex® delle lenti con le componenti elastiche altamente sofisticate del materiale gloryfy G-flex® della montatura, né schegge né altri frammenti dell’occhiale, anche se sottoposto a una forza estrema, possono danneggiare l’occhio. “Inutile dire che garantire gli standard richiesti da un occhiale e, allo stesso tempo, far sì che aste, lenti e montatura siano 100% indistruttibili è un’impresa ardua, ma nei primi due anni abbiamo dimostrato che questo può avvenire!
Inoltre, è molto importante dire che il nostro materiale fornisce sicurezza al 100%. Tuttavia, non siamo immuni dal commettere possibili errori”, dice il 43enne della Zillertal, in Tirolo, ammettendo che mantenere la promessa “indistruttibile” è un compito molto impegnativo.

Gloryfy Unbreakable Eyewear: caratteristiche tecniche
– Lenti e montatura indistruttibili
Tecnologia Air Flow 90° (previene l’appannamento delle lenti e protegge gli occhi dalla corrente d’aria ad alta velocità deviando il flusso di 90°)
– 100% qualità ottica (lenti classe 1)
– 100% protezione dai raggi UVA/UVB
– Perfetta calzabilità
– Blueblocker (in base al colore delle lenti)
– Elevata elasticità anche alle temperature più estreme
– Maggiore leggerezza rispetto ai classici materiali sintetici
– Materiale gloryfy I-flex® per le lenti
– Materiale gloryfy G-flex® per le montature
– Sistema QCLS per il cambio rapido delle lenti (Quick change lens system)
– Made in Austria / Certificazione EU

 

Gloryfy RX
Tutti gli occhiali da sole Gloryfy unbreakable possono montare lenti graduate infrangibili.
Vantaggi:
– Massima qualità ottica
– Indistruttibilità anche a seguito di un forte impatto
– Lenti lucidate e pronte all’uso
– Interscambiabilità delle lenti tra i modelli di una stessa serie

Gloryfy is powered by NXT
Maggiori informazioni sul sito: www.gloryfy.com

 

 

gloryfy unbreakable eyewear
Le tappe della storia
Un sogno che diventa realtà: ci vollero molti anni perché l’idea iniziale si trasformasse nel prodotto attuale e questo processo richiese non solo pazienza e dedizione, ma anche un team altamente specializzato e impegnato al 100% nel visionario progetto di
creare occhiali indistruttibili. Dopo soli 3 anni dal lancio, gli occhiali Gloryfy unbreakable hanno ampiamente superato i confini del mercato nazionale.
2004 – Nasce l’idea degli occhiali Gloryfy unbreakable

Christoph Egger lancia sul mercato il suo primissimo prodotto: una cover per cellulari realizzata in silicone. Le ferite all’occhio di un amico a seguito di un incidente sugli sci e l’aver assistito qualche mese dopo alla discussione animata di una coppia perché uno dei due si era seduto sopra gli occhiali rompendoli, accendono in Christoph la scintilla di una nuova idea. Inizialmente il suo piano prevede di continuare a lavorare con il silicone, materiale comunemente utilizzato all’epoca, ma i suoi primi tentativi falliscono.
2005 – Viene costruita una stanza apposita completa di laboratorio

Infiammato dalla sua visione, Christoph vende il nome del  marchio della cover e i diritti di certificazione e concentra la propria attenzione sullo sviluppo di Gloryfy. Nella cittadina di Mayrhofen nella Zillertal, in Tirolo, costruisce una stanza apposita completa di laboratorio con lo scopo di effettuare tutti i test e gli esperimenti necessari più o meno senza l’assistenza di collaboratori esterni.
2006 – Test e prove

Da quel momento Christoph porta avanti in laboratorio una serie infinita di test durante i quali la più grande difficoltà risiede nel trovare un materiale adatto e un processo di produzione che permettano la fabbricazione di pezzi in serie in grandi quantità.
2007 – La svolta
Circa a metà anno, Christoph riceve una chiamata da parte dell’ingegnere a capo della sua squadra di specialisti il quale dichiara di voler abbandonare il team poiché non crede più nella possibilità di realizzare un occhiale totalmente indistruttibile poiché, anche da un punto di vista prettamente tecnico, ritiene impossibile trasformare l’idea in realtà. Dopo lo shock iniziale, l’istinto “naivetè” – per utilizzare le parole di Christoph Egger – prevale e il lavoro continua con l’aiuto di un nuovo ingegnere.
4 Ottobre 2008 – I primi occhiali da sole sono consegnati a un negozio di ottica locale
Nonostante le difficoltà, Christoph onora la promessa di consegnare i primi occhiali Gloryfy all’inizio del mese di ottobre. Il processo di produzione non è ancora stato perfezionato e pertanto questi occhiali sono davvero da considerarsi “unici nel loro genere”! Da questo momento l’attenzione dell’azienda si focalizza su due canali distributivi, sport e ottica. Sempre quest’anno viene pubblicato il primo numero di “Gloryfy HERO – the unbreakable eyewear magazine” con in copertina il leggendario campione tedesco di box Henry Maske.
2009 – Gli occhiali Gloryfy unbreakable sono prodotti in serie
Ci vuole un intero anno per definire il processo di produzione e sempre nel 2009 viene ampliata la gamma di modelli. In questo stesso anno prende inoltre il via la collaborazione con la fondazione Wings for Life e Gloryfy crea un modello dedicato: per ogni occhiale Gloryfy G3 Wings for Life venduto, vengono donati 10 € alla fondazione. I prodotti sono testati e indossati da leggende dello sport del calibro di Henry Maske (boxer), Michi Albin (snowboarder), Bernhard Hinterberger (wakeboarder) e Patxi Usobiaga
(scalatore). Sulla copertina del secondo numero di “Gloryfy HERO – the unbreakable eyewear magazine” viene pubblicato un ritratto di Heinz Kinigadner, campione austriaco di motocross.
2010 – Produzione e distribuzione
E’ nel 2010 che si trova una perfetta sintonia tra produzione e distribuzione e il 1° ottobre dello stesso anno la LOWA Österreich viene incaricata di seguire le attività di marketing e distribuzione nel canale sportivo in Austria, mentre la LOWA Schweiz si occupa del canale sportivo in Svizzera. Vengono inoltre mossi i primi passi per entrare nei mercati spagnolo, italiano e francese.
Esce il terzo numero di “Gloryfy HERO – the unbreakable eyewear magazine” con in copertina Hannes Arch, campione mondiale della Red Bull Air Race 2008, che presenta un’edizione speciale di un modello da sole firmato da lui: Gloryfy G12 Hannes Arch.
Gloryfy lancia inoltre sul mercato “The art of Glory”: tre occhiali in limited edition creati dai designer RICHART, DUST e SIXXA.
2011 – Gli occhiali Gloryfy unbreakable diventano internazionali
A gennaio viene rinnovata la collaborazione con Wings for Life: fino ad allora sono stati donati 30.000 € per le attività di ricerca della fondazione. In occasione di OPTI 2011 – una delle principali fiere di ottica europee – viene presentato il quarto numero di HERO con la copertina dedicata a Orlando Duque, pluricampione mondiale di cliff-diving. La tiratura del giornale raggiunge le 500.000 copie. Il 2 febbraio la LOWA Österreich fonda la Gloryfy Vetriebs GmbH che da quel momento assume l’incarico di seguire le attività di marketing e distribuzione nei canali ottico e sportivo in Austria e nel solo canale ottico in Germania. Il 1° aprile la LOWA Deutschland inizia a gestire il marketing e la distribuzione nel canale sportivo in Germania.

La gamma di prodotti nel 2013
Due collezioni di occhiali da sole:
SPORTstyle: G2, G2 air, G3, G3 air, G4, G5, G5 PRO, G5 air, G6, G7, G8 and G12
LIFEstyle: GI
Una collezione di maschere da sci/snowboard: GP1, GP2, GP3
Maggiori informazioni sul sito www.gloryfy.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *