Siemens e SABIC insieme svilupperanno una soluzione per la gestione dei dati energetici

La Divisione Smart Grid di Siemens e SABIC Polyolefine GmbH con sede in
Gelsenkirchen hanno firmato un accordo di partnership per lo sviluppo di una
soluzione per la gestione dei dati energetici nei settori industriali ad alto consumo di
energia. L’obiettivo è migliorare i processi petrolchimici della Saudi Basic Industries Corporation con sede a Gelsenkirchen. L’azienda arabo saudita specializzata nel settore chimico e metallurgico è leader di mercato in Medio Oriente e produce polietilene e propilene nello stabilimento di Gelsenkirchen. Le termoplastiche, ulteriormente lavorate dall’industria della plastica, si trasformano in prodotti quali pellicole per imballaggio, bottiglie e tubi. Basato sulla comprovata tecnologia Energy automation, la soluzione per la gestione dei dati energetici aiuterà a ridurre i costi e incrementare l’efficienza nelle fasi di approvvigionamento, conversione, distribuzione e impiego dell’energia.
Jan Mrosik, CEO della Divisione Smart Grid di Siemens ha dichiarato: “nel corso di questa rivoluzione energetica, diventerà sempre più importante per i settori industriali ad alto consumo di energia produrre con il massimo livello di efficienza energetica. Con la nostra tecnologia per l’automazione energetica, il know-how e decenni di esperienza in campo energetico, siamo i giusti partner per raggiungere questo obiettivo.” Assieme a SABIC, il primo passo sarà analizzare i requisiti necessari per la gestione dei dati energetici dei processi petrolchimici eseguiti nell’impianto di Gelsenkirchen. Successivamente Siemens utilizzerà i propri prodotti e soluzioni per l’automazione energetica così da sviluppare la soluzione richiesta per la gestione dei dati energetici, che potrà essere utilizzata a ogni livello di potenza: bassa, media e alta tensione.
La soluzione di automazione energetica si baserà sulle famiglie di prodotto Siemens.
Siprotec e Sicam. Comprenderà la gestione dati per l’ingresso dell’energia e i valori di consumo e assicurerà l’affidabilità e la qualità richiesta del sistema di rifornimento energetico. La soluzione manterrà, inoltre, la stabilità del sistema di alimentazione dell’impianto controllando gli effetti di carico di processo. Thomas Strickling, esponsabile per l’approvvigionamento energetico dell’impianto SABIC Polyolefine GmbH di Gelsenkirchen ha dichiarato: “stiamo estendendo sistematicamente la gestione energetica nello stesso modo in cui si fa con la gestione della qualità e dell’ambiente. La soluzione sviluppata congiuntamente con Siemens ci  fornirà informazioni tese a migliorare la consapevolezza sull’efficienza energetica non solo a livello di processo, ma anche in tutti i nostri collaboratori.”
Le soluzioni efficienti e sostenibili per la definizione di reti di approvvigionamento energetico intelligente (Smart Grid) fanno parte del portfolio ambientale di Siemens che, tra i più ampi e significativi al mondo, vale 33 miliardi di Euro e comprende prodotti e soluzioni che danno un contributo diretto e quantificabile alla protezione di clima e ambiente. I prodotti e le soluzioni del portfolio ambientale nel 2012 hanno permesso ai clienti di abbattere circa 330 milioni di tonnellate di CO2, una cifra equivalente alle emissioni generate da Berlino, Delhi, Hong Kong, Istanbul, Londra, New York, Singapore e Tokyo.
Contatti per i giornalisti:
Business Press
Silvia Sala, Cristiana Rovelli,
e-mail: siemens@bpress.it
Le immagini sono disponibili sul sito www.siemens.it/press
Seguici su Twitter: www.twitter.com/Siemens_stampa
Siemens è una multinazionale che opera nei settori dell’industria, dell’energia e della sanità, fornendo, inoltre, soluzioni  all’avanguardia per le infrastrutture delle città e delle aree metropolitane. Distinguendosi da oltre 165 anni per innovazione, qualità, affidabilità, eccellenza tecnologica, Siemens è il più importante fornitore a livello globale di tecnologie ecosostenibili, grazie alle quali ha generato il 40% del proprio fatturato totale. Con circa 370.000 collaboratori, l’azienda ha chiuso il 30 settembre l’esercizio fiscale 2011/2012 con un fatturato di 78,3 miliardi di Euro e un utile netto di 5,2 miliardi di Euro. In Italia, Siemens, che conta su oltre 4.800 collaboratori, ha chiuso l’esercizio 2011/2012 con un fatturato di 2,1 miliardi di Euro e ordini per 2 miliardi di Euro. Tra le maggiori realtà industriali attive nel nostro Paese, Siemens possiede stabilimenti produttivi e centri di competenza e ricerca & sviluppo di eccellenza mondiale. www.siemens.it
Il Settore Infrastructure & Cities di Siemens è fornitore mondiale di tecnologie sostenibili per le aree metropolitane e per le loro infrastrutture. Il Settore, con circa 90.000 collaboratori, offre soluzioni per la mobilità integrata, soluzioni complete per i trasporti ferroviari, per la distribuzione efficiente dell’energia, tecnologie per gli edifici e per la sicurezza, applicazioni smart grid e prodotti di bassa e media tensione. Infrastructure & Cities comprende le Divisioni Building Technologies, Low and Medium Voltage, Mobility and Logistics, Rail Systems and Smart Grid. www.siemens.it/infrastructure-cities

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *