CNR studia come riparare i neuroni con i biomateriali

Si tratta di speciali microchip organici e soprattutto biocompatibili capaci di analizzare lo stato di neuroni e magari in grado di ripararli curando così molte malattie degenerative. Lo studio, pubblicato su Nature Materials, vede coinvolti in primis il Consiglio nazionale delle ricerche di Bologna e l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova (IIT) in collaborazione con Etc. Il team di ricerca ha creato lo speciale microchip al quale ha dato il nome Ocst (Organic cell stimulating and sensing transistor). Questo dispositivo, sul quale vengono posate le reti di neuroni, registra le attività elettriche e dunque permette di studiare le reti neuronali senza creare effetti collaterali che li danneggino irrimediabilmente consentendo così una analisi molto più precisa ed efficace e permettendo magari di trovare cure adeguate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *