Nuovo grande traguardo: 1000 soci per Conlegno

Etica dei servizi a tutela del patrimonio forestale e della biodiversità: da oggi l’importante mission di Conlegno ha mille sostenitori.

Per Conlegno il 2013 si è aperto all’insegna delle novità: a pochi giorni dal riconoscimento del Sistema Monitorato di Prevenzione e Riutilizzo per i pallet EPAL, il Consorzio Servizi Legno Sughero raggiunge l’importante traguardo dei mille soci.

La notizia è stata annunciata durante il Consiglio di Amministrazione del 27 febbraio: “Il raggiungimento di questo traguardo – ha dichiarato il presidente di Conlegno, Fausto Iaccheri – è una grande soddisfazione per il Consorzio. In un momento socio-economico così delicato siamo consapevoli che l’unione fa la forza e che solamente riunendo le varie associazioni del settore si possono superare i momenti difficili. Per riuscire a far fronte a ciò che sta accadendo a livello mondiale la soluzione è fare sistema, collaborare tutti insieme. In particolare, Conlegno continuerà ad impegnarsi per agevolare e aiutare i propri consorziati promuovendo e valorizzando non solo i loro prodotti, ma anche il legno in tutte le sue forme”.

Il 2013 è per Conlegno un anno ricco di importanti traguardi e nuove iniziative. Il 19 febbraio CONAI/Rilegno ha riconosciuto il Consorzio come soggetto gestore del Sistema Monitorato di Prevenzione e Riutilizzo (PeR) per i pallet EPAL, che dal 1 marzo 2013 prevede per tutti gli aderenti alcune formule agevolate di applicazione del Contributo Ambientale Conai (CAC), calcolato solamente sul 40% del peso degli imballaggi ceduti.

A partire dal 3 marzo 2013, inoltre, è entrato in vigore il Regolamento UE N. 995/2010 per la filiera legno-carta, meglio conosciuto come Due Diligence. La normativa, volta ad impedire il commercio in Europa di legname tagliato illegalmente, è stata pensata principalmente per bloccare qualsiasi pratica di taglio illegale nei Paesi del Sud del Mondo e coinvolge tutta la filiera del legno. Forte dell’accordo con la rete Traffic del WWF e con tre enti di ispezione internazionali, il Consorzio ha presentato domanda di riconoscimento come “Organizzazione di Monitoraggio” e, a servizio dei suoi associati, diverrà il punto di riferimento per adeguarsi alle nuove normative europee, poiché ad oggi sono ancora molti i dubbi e le difficoltà degli operatori del settore nel capire cosa è necessario fare per essere in regola.

 

Da ultimo, l’importante riconoscimento di Conlegno, a seguito della conclusione favorevole dell’inchiesta pubblica del Benestare Tecnico Europeo (ETA), come soggetto titolare e promotore del progetto di Marcatura CE per gli assortimenti Uso Fiume di Castagno di provenienza sia italiana che francese.

 

“Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti dal Consorzio in questi ultimi anni – conclude Fausto Iaccheri – e sapere che oggi ci sono mille soci che credono nella nostra mission, nei nostri valori, nei nostri progetti non può che riempirci di orgoglio e premiare il nostro impegno”.

Attivo dal 2002, Conlegno è un Consorzio di diritto privato, senza scopo di lucro, promosso dalle associazioni nazionali dell’Industria (Assocarta e FederlegnoArredo con le sue Associazioni Assolegno e Assoimballaggi), del Commercio (Fedecomlegno) e delle PMI della filiera del legno (CNA – Produzione Legno Arredo, Confartigianato Legno Arredo, Unital-Confapi).

Riconosciuto nel 2005 dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali per la gestione delle tematiche fitosanitarie legate all’imballaggio in legno, attraverso i Comitati Tecnici si occupa della gestione e della promozione di Marchi di qualità con l’obiettivo di sviluppare la cultura dell’utilizzo del legno a livello nazionale ed internazionale.

Ad oggi Conlegno gestisce 15 Marchi a livello nazionale ed internazionale, di cui 12 di proprietà del Consorzio.

 

Ufficio Stampa

GoodwillPr

Via E. Fermi 11/A

37135 Verona

federica.zanutta@goodwillpr.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *