In attesa dei Maya, il mondo scientifico se la ride

In questi giorni non si parla d’altro: i Maya avranno ragione sulla fine del mondo? Sarà vero che moriremo tutti? Si, il mondo morirà. Ma fra 5 miliardi di anni.

 

Questo è quello che ha dichiarato l’astrofisica Margherita Hack che, con queste parole, pone fine alle tante e più svariate teorie sulla fine del nostro pianeta. La scienziata, 90enne, sostiene che la fine del mondo, prima o poi, ci sarà sicuramente, ma la causa non sarà di certo una tesi di antiche culture arcaiche, ma moriremo per mano del nostro Sole o degli asteroidi. Le cause della fine del pianeta infatti, sono altre e scientifiche.

 

 

Innanzitutto lo spegnimento del nostro Sole, che dovrebbe avvenire tra 5 miliardi di anni. Esso non sarà di certo eterno ed in futuro finirà le riserve di idrogeno e per non esplodere dovrà espandersi diventando una gigante rossa che, ingoierà incendiandole Mercurio e Venere e lambirà l’orbita della terra che diventerà arida e invivibile, con temperature talmente alte che si morirà subito. Di esso poi, resterà solo un nocciolino centrale, ossia una nana bianca. Un’altra minaccia potrebbero essere gli asteroidi. L’ultima volta che ciò è avvenuto, scomparvero i dinosauri, circa 65 milioni di anni fa, ed oggi non porterebbe alla distruzione del pianeta, ma solo della vita.

Insomma, chi vivrà vedrà … infondo, domani è un altro giorno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *