Curiosity forse ha scoperto molecole organiche, condizione necessaria ma non sufficiente per dimostrare la vita su Marte

Curiosity potrebbe aver scoperto la condizione necessaria ma non sufficiente per dimostrare la vita su Marte. Nessuno ancora conosce i risultati e le importantissime rivelazioni che verranno fatte al mondo il prossimo 3 dicembre a San Francisco da parte della Nasa. Ricordiamo che nei giorni scorsi il geologo Grotzinger aveva affermato che Curiosity aveva scoperto su Marte delle informazioni che avrebbero addirittura cambiato i libri di storia. Tale affermazione è stata poi ridimensionata dagli addetti ai lavori, secondo i quali si trattava della semplice euforia iniziale per una scoperta comunque importante.

Per ora si va avanti con le supposizioni e si cerca di interpretare, ognuno a modo suo, le parole di C. Elachi, direttore del JPL (Jet Propulsion Laboratory), secondo il quale Curiosity potrebbe aver scoperto delle semplici molecole organiche su Marte.

Non si hanno ancora conferme ufficiali, si potrebbe dunque trattare di semplici molecole organiche e non biologiche che, se così fosse, non confermerebbero da sole la presenza in passato di vita su Marte ma possono rappresentare un indizio importante in tal senso. Intanto la missione di Curiosity continua e tutto il mondo scientifico si interroga su quali saranno le prossime importanti rivelazioni che verranno fornite sul pianeta rosso.

 

 

2 comments for “Curiosity forse ha scoperto molecole organiche, condizione necessaria ma non sufficiente per dimostrare la vita su Marte

  1. elio
    2014-08-02 at 02:12

    molto interessante complimenti spiegazione ottima

  2. Stefano De Mitri
    2014-08-03 at 20:30

    Grazie mille!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *