Così la genetica rivoluziona la procreazione assistita

«Con problemi di infertilità esami più approfonditi permettono terapie sempre più personalizzate», spiegano dal centro per la medicina della riproduzione ProCrea.

Sabato 1 dicembre un incontro con le coppie a Lugano (Svizzera)

 

Dalla donna che dopo dieci aborti spontanei ha avuto una gravidanza naturale alla quarantenne che ha fatto cinque tentativi con le tradizionali tecniche di procreazione assistita e, solamente dopo uno screening del globulo polare, ha avuto una gravidanza, per arrivare alla soluzione di un grave problema di infertilità maschile. Sono solamente alcuni casi in cui la genetica ha dato un importante contributo al coronamento di un sogno: quello di diventare genitori. «Le analisi genetiche svolgono oggi un ruolo determinante nell’ambito della fertilità», afferma Michael Jemec, specialista in medicina della riproduzione e tra i fondatori del centro ProCrea di Lugano (Svizzera). «La genetica ha rivoluzionato il mondo della procreazione assistita offrendo nuovi scenari e nuove possibilità di intervento, ma soprattutto permettendo di personalizzare le terapie per le coppie che sono alla ricerca di un figlio».

Continua a leggere l’articolo alla pagina: http://tuttasalute.info/2012/11/cosi-la-genetica-rivoluziona-la-procreazione-assistita/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *