Iso Speed Cold: la soluzione Hörmann per le aree di surgelazione

I surgelati devono essere trasportati dal produttore al consumatore finale in una catena del freddo ininterrotta; tale catena comprende ovviamente anche il magazzinaggio di questi prodotti in ambienti refrigerati, con un elevato fabbisogno di energia.

Grazie ai pannelli riscaldati e alle speciali guarnizioni verso l’edificio e il pavimento – accessori permettono una facile apertura e chiusura del portone  anche a temperature al di sotto dello zero –  il portone a scorrimento rapido Hörmann Iso Speed Cold è la soluzione ideale per tutti gli ambienti che presentano differenze di temperatura elevate, come ad esempio l’interno delle celle frigorifere.

Grazie al manto a doppia parete di 80 millimetri di spessore e al telaio sigillante perimetrale, questo portone Hörmann riduce al minimo la dispersione termica, mantenendo la consueta stabilità. Arricchito dall’aggiunta di guarnizioni sull’architrave e a pavimento, nonché dagli elementi esterni ed interni con taglio termico, Iso Speed Cold, raggiungendo un valore U di max. 0,3 W/ m² K, è altamente isolante.

 

Come tutti i portoni a scorrimento rapido Hörmann, anche Iso Speed Cold è dotato di serie di una tecnologia d’avanguardia: la barriera a raggi infrarossi, in grado di riconoscere gli ostacoli ben prima del contatto nonché di rendere le porte a scorrimento rapido ancora più affidabili.

Diversamente da altri dispositivi di sicurezza, la nuova barriera a raggi infrarossi Hörmann è integrata nel telaio, impedisce danni derivati da collisioni ed è protetta contro gli spruzzi d’acqua (può quindi essere pulita con apparecchi ad alta pressione).

 

 

Figura 2a:

Il nuovo portone a scorrimento rapido Iso Speed Cold Hörmann è ideale per separare zone con elevate differenze di temperatura,

per esempio all’interno dell’area surgelati (fino a – 34 °C)

 

Figura 2b:

Se il portone Iso Speed Cold viene installato sul lato dell’area surgelati, viene applicato un riscaldamento a resistenze elettriche integrato negli elementi in acciaio e sulle guide, per garantire la mobilità del portone anche in caso di temperature inferiori allo zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *