Felix Baumgartner infrange il muro del suono ed entra nella storia

Domenica tutto il mondo è rimasto con il fiato sospeso per Felix Baumgartner, l’uomo che si è lanciato nel vuoto, da oltre 39mila metri di altezza, per cercare di infrangere il muro del suono.

Felix Baumgartner, meglio noto col nickname B.A.S.E. 502, è un 43enne paracadutista austriaco molto conosciuto per le sue imprese straordinarie e strampalate, pericolose ed affascinanti allo stesso tempo. Nel 1999 ha realizzato il record mondiale per il salto più alto con il paracadute da un edificio, saltando dalle Petronas Towers a Kuala Lumpur in Malesia, nel 2003 diventa il primo uomo ad attraversare il Canale della Manica grazie ad una tuta alare in fibra di carbonio, poi, saltando dalla mano del Cristo Redentore a Rio de Janeiro, stabilisce il record mondiale per il più basso BASE jump e nel 2007 diventa il primo uomo a saltare dal Taipei 101, da circa 390 m. Oggi entra nella storia per aver saltato da 39mila metri di altezza, dalla cromosfera.

 

L’esperimento è avvenuto grazie all’utilizzo di un gigantesco pallone aerostatico per l’ascensione che, in 2 ore e 21 minuti, ha portato Felix Baumgartner a ben 39.043 metri di altezza. L’uomo, senza alcun veicolo e in totale caduta libera, si è lanciato nel vuoto della stratosfera terrestre, raggiungendo una velocità elevatissima. A queste quote, l’aria oppone una resistenza minima e l’accelerazione è impressionante, tanto che Baumgartner ha raggiunto rapidamente una velocità di oltre 1.000 chilometri l’ora. Nell’impresa, Felix è riuscito a superare la barriera del suono, raggiungendo la velocità di 1.137 km all’ora in caduta libera. La barriera del suono, la Mach 1, è normalmente di 1.234 km/h, ma con l’aumentare dell’altezza il suo valore si riduce e, per questo, l’impavido paracadutista è riuscito a raggiungere un valore di Mach 1,24.

Per chi non avesse assistito all’evento, riportiamo alcuni video:

http://www.youtube.com/watch?v=m19O0ycKkH8

http://www.youtube.com/watch?annotation_id=annotation_480720&feature=iv&src_vid=jG5v9Rvh4ms&v=pHPx5vY3go8

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *