Innovazione fotovoltaica: pannelli solari in Silicio sostituiti con plastica fotosensibile

L’innovazione tecnologica e la continua ricerca di materiali ecosostenibili, ha portato alla creazione di pannelli fotovoltaici non più caratterizzati da celle in silicio, ma da celle in plastica stampata fotosensibile. La novità nel campo del fotovoltaico e delle energie sostenibili, viene proposta nel Solar-Print Project dall’Iit, l’Istituto italiano di tecnologia di Milano, ed Omet, un’azienda di Lecco che vende macchine da stampa.

 

Nel progetto viene proposta la produzione, su scala industriale, di moduli fotovoltaici basati su polimeri colorati stampabili con la tecnologia Roll-to-Roll, ossia dei film polimerici fotoreattivi nanometri (circa 100-300 nanometri), semi-trasparenti e in grado di assorbire l’elettricità grazie alla sua composizione, caratterizzata da una miscela di particelle semiconduttrici organiche costituite generalmente da un polimero elettron-donatore e da una molecola elettron-accettore. Questi materiali potranno comporre moduli solari piccoli e leggeri, adatti ad essere integrati in dispositivi portatili o oggetti ed effetti personali o strutture mobili.

Con questa tecnica, sostengono i ricercatori, si potrebbe stampare molto rapidamente dei rulli di celle ultraleggere che, contrariamente ai classici moduli in silicio, risulterebbero essere molto più versatili, meno costosi e più eco-compatibili con l’ambiente. Esse però, risultano ancora avere un’efficienza inferiore al 3% ed una vita media di soli tre anni, e per questo necessitano di ulteriori analisi ed approfondimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *