Scoperta nuova specie di scimmia. Il Lesula

Sarebbe stata individuata per la prima volta nel lontano 2007 da due ricercatori americani John e Terese Hart, della Lukuru Wildlife Research Foundation, che la videro in cattività nelle foreste della Repubblica Democratica del Congo. Si tratterebbe della seconda specie di scimmia africana scoperta negli ultimi 28 anni, il suo nome è Lesula ed avrebbe una straordinaria somiglianza al genere umano.

 

Lo studio pubblicato sulla rivista Plos One, con il nome scientifico Cercopithecus lomamiensis, descrive la scimmia come alta circa 50 centimetri, piuttosto magra e slanciata, con un carattere socievole e tranquillo, vive in un’area di circa 10.000 chilometri quadrati in una foresta inesplorata al centro del Congo e, ad oggi, ve ne sarebbero solo quarantotto esemplari in tutta l’Africa.

 

La prima volta che i due ricercatori la videro, in cattività a casa di un insegnante nella città di Opala, Lesula era un esemplare giovane, che somigliava alle scimmie dalla faccia di gufo, ma la sua colorazione era diversa dalle altre specie note. Ora, avendo scoperto un’altra lesula allo stato selvatico, hanno potuto determinare le sue caratteristiche genetiche e anatomiche, facendo osservazioni sul suo comportamento.

Purtroppo il suo habitat risulta poco popolato e la specie potrebbe essere minacciata dai cacciatori locali, divenendo da vulnerabili a seriamente minacciate nel giro di pochi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *