Nevica anche al Polo Sud marziano. Ma è ghiaccio secco

È questa la straordinaria scoperta effettuata dalla NASA grazie al satellite Mars Reconnaissance Orbiter, che ruota intorno al pianeta rosso. Questa però, non è una neve normale, come la conosciamo tutti, ma una neve formata da anidride carbonica, il cosiddetto ghiaccio secco. Da tempo gli scienziati cercavano la conferma di questo fenomeno e finalmente hanno ottenuto i primi risultati.

I fiocchi presenti su Marte sono molto diversi da quelli che comunemente cadono sulla nostra Terra, ma si tratterebbe di neve composta da anidride carbonica allo stato solido. Se la scoperta venisse confermata, saremmo di fronte all’unico esempio di neve di anidride carbonica finora conosciuto nell’intero sistema solare.

 

L’anidride carbonica congelata, conosciuta come “ghiaccio secco”, necessita di temperature molto basse, di -125 gradi centigradi, un clima molto più rigido di quello necessario al ghiaccio d’acqua. Le nevicate si verificherebbero nella regione attorno al polo sud del pianeta rosso ed in inverno e, certamente, le nuvole saranno composte da anidride carbonica e saranno molto spesse, al punto da dare origine ad un accumulo di neve di ghiaccio secco al suolo, sulla superficie marziana.

La relazione è in corso di pubblicazione sul Journal of Geophysical Research.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *