Scoperta orma di dinosauro in campus Nasa

La Nasa continua a far parlare di sé con un ritrovamento a dir poco eccezionale: nel campus del Maryland il dottor Ray Standford ha scoperto un’impronta di dinosauro di almeno 112 milioni di anni fa.

Per la precisione si tratta di un nodosauro,  appartenente dunque alla famiglia dei nodosauridi, rettili ornitischi anchilosauri fossili del Cretaceo inferiore d’Europa e superiore d’America, con una forma corazzata con numerose placche ossee dermiche su dorso e nuca (definizione Treccani).

L’impronta dello speciale dinosauro erbivoro è larga circa 35 centimetri e da ciò si stima che le dimensioni dello stesso dovevano essere intorno ai 5-6 metri.

Ray Standford non è nuovo a scoperte di questo genere tanto da essere stato chiamato il “cacciatore di dinosauri”.

Nei suoi  74 anni di vita ha rilevato più di mille impronte di dinosauri ed ora si gode la recente scoperta sotto gli occhi esterrefatti degli scienziati della Nasa intenti ad osservare il cielo per Curiosity e che ora avranno per qualche giorno altro di cui parlare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *