L’Homo Erectus non era solo. Nel Pleistocene esistevano due diverse specie di ominidi

In Kenya sarebbe stato fatto uno dei rinvenimenti più importanti degli ultimi anni, ossia il rinvenimento di nuovi resti fossili di ominidi risalenti a quasi 2 milioni di anni fa.

 

Una notizia molto importante dal punto di vista storico-scientifico, che giunge da un ritrovamento avvenuto tra il 2007 e il 2009 nei pressi del lago Turkana, in Kenya appunto, dai membri del progetto di ricerca Koobi Fora Research Project (KFRP), diretto da Meave Leakey e da sua figlia Louise Leakey, grazie al sostegno del National Geographic Society (NGS), dove furono trovate una faccia, una mascella inferiore completa ed un’altra mascella inferiore a metà, che fecero subito pensare i ricercatori alla presenza di un’altra specie di ominide, confermando la teoria della diversità dei nostri primi progenitori.

Essi infatti confermerebbero la coesistenza nel Pleistocene sul territorio africano, circa due milioni di anni fa, di due specie distinte di Homo erectus: l’Homo habilis e l’Homo rudolfensis.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *