Spazio: L’auto-distruzione dell’Universo

Da un recentissimo studio di alcuni fisici dell’University of Science and Technology of China, dell’Institute of Theoretical Physics della Chinese Academy of Sciences, della Northeastern University e della Peking University, pare che sul nostro Universo penda una vera e propria spada di Damocle. Sarebbe stato definito il Big Rip (Grande Strappo), il tempo di vita ultimo dell’universo. Il loro lavoro pare sia stato chiamato “Dark energy and fate of the Universe”.


La fine dell’universo sarebbe stata stimata tra circa 16 miliardi e 700 milioni di anni, a causa della materia oscura, quella forma di energia ancora molto misteriosa e sconosciuta al mondo scientifico, che costituisce circa il 70% di esso e che altro non è che il motore dell’espansione dell’universo. In quel momento, tutto l’universo, galassie, stelle, pianeti, atomi ed esseri viventi, saranno dissolti in particelle elementari che si allontaneranno senza scampo tra loro. Secondo i ricercatori, l’energia oscura porterà l’Universo ad espandersi fino a provocare dei veri e propri strappi nelle sue parti, riducendolo in brandelli.  In successione si smembrerà tutto. La Via Lattea vedrà la morte fra 32,9 milioni di anni e la Terra verrà prima strappata dalla sua orbita e 16 minuti prima della morte dell’intero Universo, verrà completamente dissolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *