Osservata per la prima volta una galassia oscura

Sarebbe stata osservata per la prima volta una galassia oscura, grazie al lavoro condotto da un team di ricerca della University of California, Santa Cruz, e dell’Eth di Zurigo, utilizzando i dati raccolti dal Very Large Telescope (Vlt) dell’Osservatorio Europeo Meridionale (Eso).

 

Le galassie oscure sono delle piccole galassie che contengono pochissime o nessuna stella, legate assieme dalla materia oscura e che possono contenere aggregati di gas e polveri.  La loro esistenza era già da molti anni un fatto conosciuto, ma nessuno fino ad oggi era riuscito ad osservarle.

 

Ciò è stato possibile grazie ad una nuova tecnica di osservazione, ossia grazie ai bagliori fluorescenti emessi dall’idrogeno e da altri gas di queste galassie, quando vengono illuminate dai raggi ultravioletti provenienti da vicine e luminosissime quasar. Gli scienziati pare abbiano osservato la regione spaziale intorno al quasar HE0109-3518, scoprendo circa 100 oggetti gassosi nel raggio di pochi milioni di anni luce da esso, restringendo successivamente il campo a solo 12 oggetti che, sarebbero la prova dell’identificazione di una galassia oscura risalente al primo Universo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *