Scoperto dna umano di 7mila anni fa, più antico di Oetzi

Tempo fa i migliori siti di ricerca internazionale riportarono la notizia del sangue di Oetzi, ritenuto il nostro antenato più vecchio mai scoperto. Ora invece balza agli onori della cronaca una notizia destinata a far ricredere tutti: è stato infatti analizzato un frammento di dna umano che risale almeno a 7mila anni fa, ben prima del nostro Oetzi.

Il dna analizzato appartiene ad alcuni scheletri rinvenuti nel 2006 in Spagna. Grazie al lavoro del Consiglio Nazionale delle Ricerche Spagnolo, si è riusciti a datare tali resti e precisamente a collocarli ben 1.700 anni prima di Oetzi,  uomo dell’età del bronzo rinvenuto in Alto Adige nel 1991.

Dai dati analizzati, sembrerebbe che i due individui rinvenuti in Spagna non discendono da popolazioni iberiche ma da popolazioni nord europee.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *