100 anni fa nesceva Turing, genio dell’informatica padre di Enigma

Il 23 giugno ricorre il centenario della nascita di un personaggio che ha sicuramente scritto una pagina importante nella storia della scienza e tecnologia: Alan Turing.

Fu il “padre” dispositivo di cifratura utilizzato dalle forze armate tedesche nel corso della Seconda guerra mondiale., che da lui prese il nome di “Macchina di Turing”. Il sistema è ancora oggi alla base dei moderni personale computer e dell’intelligenza artificiale. Con il suo sistema gli alleati decifrarono i messaggi in codice dei nazisti acquisendo un notevole vantaggio nel conflitto bellico.

La macchina di turing si rivelò così uno strumento potentissimo ed efficace in grado di manipolare dati apparentemente illogici, secondo regole precise e rigorose che poi saranno alla base della moderna tecnologia informatica.

Nacque il 23 giungno 1912 e morì suicida a soli 41 anni.  Il Museo della scienza e della tecnologia Leonardo Da Vinci di Milano dedicherà nei prossimi giorni una messa ed una mostra in suo onore.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *