Il Sud Africa approva la partnership tra Pioneer Hi-Bred – business di DuPont – e Pannar Seed

Pioneer e il partner sudafricano per fornire agli agricoltori maggiori e migliori sementi e aumentare l’innovazione

 

COMUNICATO STAMPA – Des Moines, Iowa, e Città del Capo, Sud Africa, 29 Maggio 2012 – Pioneer Hi-Bred, un business di DuPont, una delle imprese agricole leader a livello mondiale, e Pannar Seed /Pty) Limited, una società sementiera con sede in Sud Africa e con attività in tutta l’Africa e nel mondo, hanno ricevuto oggi l’approvazione per attuare il loro accordo relativo all’acquisto da parte di Pioneer di una quota di maggioranza di Pannar.
La South African Competition Appeal Court ha annunciato la sua approvazione della transazione, ribaltando la precedente decisione da parte del South African Competition Tribunal. L’approvazione è subordinata al fatto che le due società rispettino determinati impegni e accordi.
La transazione è stata già approvata in precedenza dalle autorità per la concorrenza in altri paesi africani ove l’approvazione era richiesta, inclusi Kenya, Malawi, Namibia, Swaziland, Tanzania e Zambia. Gli aspetti finanziari dell’accordo non sono stati resi noti.
Il logo ovale DuPont, DuPont™ e Pioneer® sono marchi commerciali o marchi commerciali registrati di E. I. du Pont de Nemours
and Company o di sue società affiliate.
“Questa è una buona notizia per i clienti, per gli impiegati e per il Sud Africa”, ha dichiarato Brian Corbishley, amministratore di Pannar. “Pioneer è il partner ideale per la crescita a lungo termine della nostra attività. Questo è un sostanziale investimento di capitale e conoscenze in Sud Africa, e un atto di fiducia nel potenziale futuro dell’agricoltura in Africa.” “E’ un’eccellente combinazione di due imprese sementiere con culture simili. Insieme a Pannar noi possiamo aumentare gli investimenti in prodotti e servizi innovativi per gli agricoltori in Africa,” ha detto il Presidente di Pioneer, Paul E. Schickler. “Questo aumenterà la produttività e migliorerà la sicurezza alimentare dal momento che utilizzeremo la forza dei nostri due business per accelerare lo sviluppo di sementi più altamente performanti per gli agricoltori d’Africa”.
L’approvazione della transazione è vincolata a una serie di condizioni cui Pioneer e Pannar devono sottostare, inclusi investimenti significativi a lungo termine in Sud Africa. In aggiunta agli investimenti in Pannar, Pioneer si è impegnata, con un importo di 62 milioni di South Africa Rand, a istituire entro il 2017 un centro di ricerca per la regione nel Sud Africa, che dovrebbe portare innovative tecnologie di ricerca e sviluppo nel miglioramento genetico in Africa, per applicare queste tecnologie ai pool complementari di germoplasma delle due ditte sementiere. Questo centro di ricerca sarà simile ai centri innovativi che DuPont ha fondato in Brasile, India e Cina e che permetterà al Sud Africa di giocare un ruolo di riferimento nello sviluppo agricolo del continente africano.
Pioneer e Pannar si sono inoltre impegnate nel lavorare con le comunità, autorità e altri gruppi per lo sviluppo di programmi rivolti ai piccoli agricoltori in via di sviluppo per aumentare la loro produttività, redditività e sicurezza alimentare generale.
Pioneer ha impegnato 20 milioni di Rand nei prossimi sei anni su programmi che, in aggiunta alle sfide correnti, porteranno benefici agli agricoltori del Sud Africa. La fusione permetterà a ogni business di accedere ad aree coltivabili aggiuntive, di raggiungere più clienti e distribuire sementi di alta qualità più velocemente ed efficientemente di quanto avrebbero potuto fare individualmente. Pannar avrà accesso alla collezione genetica di Pioneer e alle strutture di miglioramento genetico e di biotecnologie che porteranno vantaggi nelle sue attività in Africa e in USA e Argentina. Pioneer sfrutterà le conoscenze di Pannar e il suo raggio d’azione attraverso l’Africa e la sua genetica del mais sviluppata specificatamente nella regione.
Con circa 32 milioni di ettari disponibili per la coltivazione di mais, l’Africa rappresenta una significativa opportunità per migliore produttività. La media delle rese in cereali è inferiore alle 2 tonnellate per ettaro, circa un terzo di quanto è raggiunto in altre regioni in via di sviluppo e solo un quinto delle rese nei paesi sviluppati. In aggiunta, la domanda di semente di mais è forte e crescente. Nel
solo Sud Africa le vendite totali annuali di seme di mais ibrido ammontano a circa 300 milioni di dollari USA.
Il logo ovale DuPont, DuPont™ e Pioneer® sono marchi commerciali o marchi commerciali registrati di E. I. du Pont de Nemours
and Company o di sue società affiliate.
Con questa partnership, il Sud Africa diventerà un importante centro di innovazione per Pioneer. Pioneer avrà inoltre l’incentivo di investire ulteriormente in ricerca e sviluppo in modo da continuare a sviluppare i migliori prodotti per gli agricoltori del Sud Africa e di tutta l’Africa. Al crescere del business, cresceranno anche investimenti aggiuntivi in infrastrutture e capacità. Questo investimento è parte della strategia di DuPont nel rendere disponibili soluzioni innovative per alcune delle sfide più importanti dell’umanità, inclusa l’esigenza di un’accresciuta produzione di cibo. All’inizio di questo mese, in coincidenza con il Summit G8, DuPont si è impegnata nel New Alliance for Food Security and Nutrition con l’annuncio di un investimento di oltre 3 milioni di dollari
nei prossimi tre anni per aiutare i piccoli agricoltori in Etiopia sulla via del raggiungimento della sicurezza alimentare. DuPont si è precedentemente impegnata ad investire globalmente 10 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo per i settori cibo, agricoltura e nutrizione e nel far progredire 4000 nuovi prodotti entro la fine del 2020. Inoltre supporterà le opportunità di formazione e educazione per i giovani nel mondo e lavorerà con gli agricoltori per migliorare il livello di vita delle famiglie nelle comunità rurali.
Pannar Seed (Pty) Limited (www.pannar.com) è stata fondata nel 1958 a Greytown, Sud Africa, una comunità agricola situata nel KwaZulu-Natal, sulla costa atlantica orientale del Sud Africa. Pannar è un’impresa di sementi con sede in Sud Africa che opera in tutto il continente e a livello internazionale.
Ha una propria attività sementiera in nove paesi dell’ Africa, incluso il Sud Africa, e vende attraverso strutturate reti vendita in altri nove paesi africani. In aggiunta alle sue estese infrastrutture di ricerca in Africa, conduce anche attività di ricerca all’estero. Ha una significativa presenza commerciale e nel campo della ricerca in Argentina; inoltre fa ricerca e attività di licenza di materiale genetico in USA e in Europa.

Fin dal 1802, DuPont (NYSE: DD) porta sul mercato globale le conoscenze scientifiche e ingegneristiche più avanzate sotto forma di prodotti, materiali e servizi innovativi. La società ritiene che, la collaborazione con clienti, governi, ONG e leader innovativi, possa contribuire a trovare una soluzione alle sfide globali più pressanti: garanzia di cibo sano e sufficiente ad ogni essere umano, riduzione della dipendenza dai combustibili fossili e protezione dell’ambiente. Per ulteriori informazioni su DuPont e il suo impegno per un’innovazione fondata sulla collaborazione, visitare il sito www.dupont.com.
Pioneer Hi-Bred (www.pioneer.com), un business di DuPont con sede a Des Moines (Iowa), è il leader mondiale nello sviluppo e fornitura di genetica vegetale avanzata, rendendo disponibili sementi di alta qualità agli agricoltori in oltre 90 paesi. Pioneer fornisce supporto agronomico e servizi per aiutare ad aumentare la produttività e redditività degli agricoltori ed è impegnata nello sviluppo di sistemi di agricoltura sostenibile per le persone ovunque si trovino. Science with Service Delivering Success(TM).

 

Contatto editoriale Pioneer Hi-Bred Italia:Pioneer_Hi-Bred_Press@bt-media.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *