Liquefazione delle sabbie: lo strano fenomeno sismico emiliano

Ne sentiamo parlare da giorni, ma pochi di noi sono a conoscenza di questo stranissimo fenomeno della liquefazione delle sabbie, che si sta verificando in questo giorni di dolore e paura per la popolazione emiliana, flagellata dalle scosse di terremoto.

 

Nei territori terremotati infatti, si è verificata improvvisamente, la formazione di una melma, un mix di acqua, fango e sabbia, il cosiddetto fenomeno della liquefazione delle sabbie che sta comparendo nei giardini, negli scantinati, nei pozzi, nelle strade, portando alla formazione di ulteriori crepe e danni alle strutture, soprattutto quelle sorte sui vecchi alvei di fiumi.

 

Il fenomeno è stato innescato dalle forti scosse sismiche e si tratta della conversione del sottosuolo, composto sostanzialmente da sabbia e acqua, in fango.

La sabbia liquefatta appunto, scura e viscida, risale dal sottosuolo trovando sfogo ovunque, rendendo il terreno molto instabile e, come se non bastasse, la sua fuoriuscita crea un vuoto nel sottosuolo molto pericoloso per la stabilità delle zone.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *