Fotovoltaico: Aumentarne le prestazioni? Con il Grafene

La notizia arriva da uno studio condotto da alcuni ricercatori dell’Università della Florida, che avrebbero creato una cella fotovoltaica al grafene che aumenterebbe enormemente le potenzialità dei pannelli fotovoltaici.

 

La scoperta sarebbe molto importante e starebbe già suscitando l’interesse del mondo scientifico.

 

I ricercatori, grazie al trattamento con TFSA, trifluorometansulfonil-ammide, avrebbero spiegato come il grafene, un semi-metallo trasparente e flessibile, così modificato possa raggiungere un’efficienza dell’ 8.6%, contro quella sperimentata fino ad ora del 2.9%. Questi risultati aprono nuove prospettive di vita nel campo del fotovoltaico, poiché potrebbe essere un potenziale sostituto del silicio, ampiamente sfruttato e a rischia di esaurimento.

 

Il composto chimico ottenuto dai ricercatori americani, rende il film di grafene più conduttivo e con un sensibile aumento del potenziale di campo elettrico all’interno della cellula, rendendo queste celle più efficienti nel convertire la luce solare in energia elettrica.

 

La cella solare così creata, sarebbe di 5mm2 ed incorniciata in oro, un wafer di silicio rivestito con un monostrato di grafene. Dalla loro unione, di silicio e grafene, gli elettroni riescono ad andare in una sola direzione e, quando illuminati dalla luce, fungono da zona di potenza di conversione per un’intera classe di celle solari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *