DDRNA vigila sul DNA, ecco come

Importante scoperta sul ruolo di alcune classi di RNA. Sembra infatti che siano responsabili delle risposte cellulari di danno al DNA. Chiariamo meglio cosa si intende per risposta al danno al DNA (comunemente chiamata DDR – DNA Damage Response): essa rappresenta la reazione che la cellula innesca per mantenere integro il proprio patrimonio genetico.

Ciò perché, quando si rompe una porzione di DNA, si ha un’istantanea terminazione del processo di crescita  per evitare di creare mutazioni che potrebbero portare a danni più gravi del DNA stesso. Con questo sistema si ha una barriera molto efficace alla crescita cellulare fuori controllo, quella cioè che porterebbe al tumore.

Ebbene ora, con questa nuova scoperta, sappiamo come questo avviene. Questa nuova classe di RNA, denominata DDRNA, viene generata ogni volta che il patrimonio genetico viene danneggiato, fungendo così da sentinella ed evitando il proliferare e la crescita di nuove cellule fino a quando il problema non viene risolto.

La scoperta porta la firma di Fabrizio D’Adda di Fagagna, responsabile del gruppo di ricerca “Telomeri e Senescenza” all’IFOM-IEO Campus.

Il suo studio, condotto in collaborazione con  il Riken Omics Science Center di Yokohama in Giappone, e’ stato pubblicato oggi su ‘Nature’.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *