Ci sarebbe vita su Marte!

La notizia arriva grazie agli ultimi studi effettuati grazie alla matematica, sull’impronta rilevata negli anni ‘70 dalle sonde Viking della Nasa. Dalle analisi, condotte sui campioni di terreno marziani, si riaprirebbe la polemica sull’attendibilità di quelle famose misurazioni.

 

La ricerca, condotta dalla Keck School of Medicine della University of Southern California (USC) guidata dal professore associato di biologia e di neurobiologia Joseph D. Miller, in collaborazione con l’Università di Siena, con il ricercatore di Patologia Umana ed Oncologia Giorgio Bianciardi, e pubblicata sull’International Journal of Aeronautical and Space Sciences, si sarebbe basata su delle analisi matematiche condotte su alcuni dati raccolti esplorando Marte, il pianeta rosso, nei lontani anni ‘70 per cercare tracce di vita dalle sonde NASA, Viking 1 e Viking 2, e che confermerebbero come uno degli allora quattro esperimenti realizzati, avrebbe identificato una reale attività biologica.

 

Le sonde Viking scesero su Marte a circa 4.000 Km di distanza, raccolsero campioni di suolo ed applicarono un cocktail radioattivo di nutrienti al suolo marziano. Se nel terreno esistevano realmente dei microbi, questi avrebbero sicuramente metabolizzato il nutriente, rilasciando conseguentemente metano o Anidride Carbonica (CO2). Il risultato fu si un metabolismo attivo, ma non sufficientemente valido da affermare la presenza di tracce biologiche e, a causa dell’insufficienza dei risultati ottenuti con gli altri risultati, gli scienziati dichiararono che non vi era presenza di vita su Marte.

 

Ma da oggi non è più così, grazie al nuovo studio condotto su quello stesso esperimenti, il Labeled Release (Lr). La conferma sarebbe legata al fatto che, identificando dei modelli caotici nelle variazioni delle temperature dei campioni marziani, questi risulterebbero del tutto coerenti con i corrispettivi campioni viventi terrestri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *