Craig Venter e il cantiere della vita artificiale, per creare vaccini e biofuel

Craig Venter, padre della prima cellula artificiale, ottenuta trapiantando un dna creato in laboratorio in una cellula batterica priva del proprio dna, sta lavorando ad un altro grosso progetto: creare cellule sintetiche per fabbricare biocarburanti e vaccini oltre che per degradare gli inquinanti presenti nelle acque.

I suoi studi e gli obiettivi della ricerca sono stati esposti durante il congresso della Società Americana di Chimica. In particolare il team di ricerca guidato da Venter starebbe creando delle particolari alghe in grado di catturare l’anidride carbonica presente e di utilizzarla per generare biocombustibili.

Il biologo sta anche lavorando ad un altro progetto, non meno importante: sta cercando di ottenere delle cellule artificiali in grado di produrre in poche ore vaccini antinfluenzali e fronteggiare meglio le mutazioni improvvise dei virus.  Il ‘cantiere’ della vita artificiale e’ nei laboratori del J.C. Venter Institute e della compagnia Synthetic Genomics.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *