L’architettura è donna: ad Expoedilizia si premia il talento “al femminile”

Roma, 24 marzo 2012 – Si è tenuta oggi, nell’ambito di  Expoedilizia – la fiera professionale dell’edilizia e dell’architettura – la cerimonia di premiazione del Concorso Architettura Sostenibile, l’iniziativa ideata e promossa da ROS, società partecipata da Senaf e Fiera Roma, e dedicata alla memoria di Raffaella Alibrandi, amministratore delegato di Fiera Roma, impegnata da sempre per la valorizzazione del ruolo delle donne nel mondo del lavoro e dell’imprenditoria.

 

Il premio rappresenta un’iniziativa di particolare valore, soprattutto alla luce di un tema controverso, come quello delle pari opportunità, che coinvolge anche il mondo dell’architettura e della progettazione, come conferma l’ultimo rapporto del Consiglio Nazionale Architetti: nel nostro Paese quella dell’architetto sta diventando una professione sempre più femminile. Se nel 1998 il 31% degli iscritti all’albo nazionale erano donne, oggi le quote rosa raggiungono il 40%. Un dato significativo, se si tiene conto che la media europea è del 39%, ma che colloca il nostro Paese, culla delle belle arti, alle spalle di Paesi come Grecia (57%), Croazia (56%) e Bulgaria (50%).

 

Il Concorso Architettura Sostenibile promuove e incentiva la creatività, il talento e la professionalità di giovani laureate in architettura o ingegneria, premiando con due borse di studio da 2.500 euro cadauna le migliori tesi di laurea che riguardano progetti di recupero edilizio e di nuove costruzioni a destinazione pubblica realizzati in chiave sostenibile.

 

Vincitrice per la categoria “Recupero del patrimonio edilizio esistente” l’Arch. Flavia Restaldi con il progetto Barrio 21.24, progetto di Rigenerazione urbana. L’idea di progetto nasce da un’esperienza di studio a Buenos Aires dell’Arch. Restaldi, che le ha permesso di elaborare un programma di Rigenerazione Urbana per la Villa 21.24, la più grande delle baraccopoli della città. Lo scopo principale è ribaltare il concetto dello spazio pubblico, inteso come spazio di nessuno; in modo che piazze, parchi, strade, oltre a garantire i servizi primari, possano generare un tessuto urbano dove la forza lavoro diviene lo strumento chiave per uscire dalla segregazione sociale attuale. La rigenerazione avviene attraverso quattro grandi classi di intervento: la riconversione delle industrie in case nell’immediato intorno urbano; la costruzione delle nuove unità abitative, incrementabili nel tempo; la demolizione dei tessuti degradati, successiva al trasferimento degli abitanti nelle nuove residenze; il consolidamento del tessuto spontaneo più antico, attraverso l’inserimento di infrastrutture primarie e secondarie.

 

Si aggiudica la borsa di studio premio per la categoria “Nuove costruzioni a destinazione pubblica” l’ Arch. Carlotta Cecchini con il progetto Componenti e materiali innovativi per l’architettura sostenibile:

i Transparent Insulation Materials. La tesi affronta una fase di ricerca sui Transparent Insulation Materials (T.I.M.) attraverso la proposta di integrazione di questi componenti nella progettazione di un palasport, una struttura che per la sua necessità di spazio, calore e luce, è stata ritenuta quella che meglio si prestava ad un efficace sfruttamento delle proprietà del materiale in esame. Il palasport è stato concepito come un blocco organico e fluido, orientato in modo da captare la radiazione solare. La forma dell’edificio razionalizza il sistema funzionale e consente di limitare fortemente la superficie disperdente ottenendo un sensibile risparmio energetico oltre che economico, sia in fase di costruzione che di gestione, con alto isolamento e inerzia termica delle strutture.

A giudicare le due tesi di laurea una giuria presieduta dal Prof. Arch. Tommaso Valle, il cui studio offrirà alle vincitrici l’opportunità di effettuare uno stage, della durata di 6 mesi.

 

DICHIARAZIONE ARCH. VALLE

 

 

 

 

 

 

 

La giuria ha inoltre selezionato alcuni progetti meritevoli di una menzione speciale.

Nella categoria Nuove costruzioni a destinazione pubblica si sono distinte:

Arch. Manuela ALOISIO – Progettazione ecosostenibile del centro civico, culturale e amministrativo diAcilia-Dragona, settore Nord

Arch. Alessia GUERRIERI – Monte Mario Green Lab

Arch. Chiara PIRRO – Interventi di riqualificazione nel territorio nord-ovest di L’Aquila: i servizi per il piano C.A.S.E. di Sassa: le attrezzature per il parco tecnologico di Sassa N.S.I.

Mentre in quella Recupero del patrimonio edilizio esistente:

Arch. Maria RUGLIANO – Progetto museografico delle Terme di Caracalla

Arch. Gemma ZOPPITELLI – Rumore invisibile. Rifunzionalizzazione del Molo Trapeizoidale del waterfront di Palermo

Ing. Paola CASONI – Restauro del nucleo fortificato di Castelsant’Angelo sul Nera: il progetto di un parco tra storia e natura

Tutte le informazioni sull’iniziativa su www.expo-edilizia.it –  tel. 051-325511

Chi siamo

Expoedilizia, Fiera Professionale per l’edilizia e l’architettura, giunta alla 5a edizione – Fiera di  Roma, 22 – 25 marzo 2012 – è l’evento di riferimento per il comparto delle costruzioni del Centro e Sud Italia. La manifestazione è una vetrina completa sul mondo dell’edilizia rappresentata da 9 aree tematiche (Serramenti Chiusure, Elementi Strutturali, Macchine Attrezzature, Pavimenti Rivestimenti, Decori Colori, Informatica Servizi, Arredo Urbano, Sicurezza, Impianti ed Energie Rinnovabili), ognuna con un focus su un aspetto della filiera e teatro di interazione tra gli operatori professionali e le aziende.

Dati edizione 2012

Con 415 aziende in esposizione, 40 mila mq di aree occupate, 150 novità di prodotto, 9 aree tematiche, 16 iniziative speciali, 120 momenti di formazione e aggiornamento Expoedilizia si presenta come manifestazione di riferimento per il Centro-Sud Italia.

 

Per ulteriori informazioni

MY PR

Roberto Grattagliano – Federica Scalvini

e-mail_ roberto.grattagliano@mypr.it – federica.scalvini@mypr.it

www_ www.mypr.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *