Clamoroso, Einstein aveva ragione: i neutrini non sono più veloci della luce

Il grande Einstein e la sua teoria della relatività superano anche questa prova e si confermano il caposaldo della fisica moderna. La notizia è destinata a creare scalpore soprattutto dopo le celebri discussioni sorte dopo le dichiarazioni dell’ex ministro Gelmini.

Science Magazine, secondo indiscrezioni, avrebbe rivelato che l’esperimento effettuato mesi fa secondo il quale i neutrini avevano superato la velocità della luce era viziato da un errore di connessione fra un cavo a fibra ottica che collega il computer al ricevitore gps utilizzato per cronometrare il tempo di percorrenza dei neutrini stessi.

Con questa cattiva connessione i dati venivano acquisiti con 60 nanosecondi di anticipo, valore sufficiente per dire che i neutrini erano più veloci della luce di ben 60 nanosecondi.  Anche questi valori dovranno essere verificati ma le prime conferme del malfunzionamento della connessione a fibra ottica tra computer e gps arrivano dagli operatori del Cern.

Per giovedì è attesissima la dichiarazione ufficiale degli scienziati italiani che lavorano al rivelatore Opera e che ora, dopo aver pensato di dover riscrivere tutti i libri di fisica, dovranno relazionare sui nuovi sviluppi e sui problemi sulla connessione a fibra ottica che loro stessi hanno riscontrato.

La teoria della relatività è salva e Einstein, come è sempre stato, aveva ragione…

 

1 comment for “Clamoroso, Einstein aveva ragione: i neutrini non sono più veloci della luce

  1. antonio bonario.
    2012-03-01 at 13:40

    in queste cose siamo proprio indietro
    c’e ben’altro da fare.
    Antonio Bonario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *