Un fossile del sistema solare nel cuore della Terra

Pare sia sepolto nel centro della Terra un fossile del Sistema Solare formatosi circa 4,5 miliardi di anni fa e rimasto sempre li, nel mantello terrestre primitivo.
Lo studio realizzato da un team di ricerca dell’Università del Maryland e pubblicato sulla rivista Science, è stato condotto analizzando alcune rocce vulcaniche, dalle quali è stato possibile conoscere la composizione della Terra ancora giovane, con il mantello ancora in fase di formazione.

 

 

Dalla ricerca emergono dati che farebbero crollare la teoria per cui le diverse componenti del guscio terrestre primordiale si fossero mescolate tra loro durante i primissimi milioni di anni di vita del nostro pianeta. In realtà pare che questo processo non sia avvenuto. Infatti la composizione chimica di un deposito di tungsteno, su cui sono state condotte le ricerche, dimostrerebbe che questo materiale si sarebbe formato nel cuore della Terra nel corso dei primi 30 milioni di anni, dopo la nascita del Sistema Solare.

 

 

Quindi il tungsteno insieme ad altri elementi chimici, non si sarebbero mescolati fra loro quando la Terra si formava e, in base alla loro affinità con il ferro, questi elementi “primitivi” si sarebbero divisi per organizzarsi in blocchi, conservandosi inalterati per più di 1.7miliardi di anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *