Scienza: Posidonia, l’alga del pleistocene nelle Baleari

Un team di scienziati dell’Università di Algarve in Portogallo, guidati da Sophie Arnaud-Haond, pare abbia identificato nel centro del Mediterraneo, tra Formentera e Cipro, una pianta marina tra le più antiche del mondo, un prato di alghe tentacolari che, ad un esame del Dna, sono risultate avere oltre 200 mila anni, risalenti cioè al Pleistocene. Queste alghe sono della specie Posidonia oceanica, una delle più diffuse alghe del nostro mare.

 

 

Gli studiosi hanno condotto la ricerca basandola sul confronto di alghe prelevate da 40 siti diversi del Mediterraneo ed attraverso misurazioni indirette sulla velocità di colonizzazione dei fondali marini, ne hanno ipotizzato l’età: da 80 mila a 200 mila anni.

In un caso l’alga si trovava emersa durante l’ultima glaciazione, quando il livello del mare era 100 metri più in basso dell’attuale.

Ma nonostante alcune di esse abbiano superato la Grande Glaciazione, sono in pericolo di estinzione oggi, con l’inquinamento e l’utilizzo delle reti a strascico utilizzate nella pesca.

Il pericolo di estinzione è strettamente legato anche alla lentezza con cui si riproducono questi organismi che impiegando più di 600 anni per coprire una superficie di 80 metri quadri.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *