Astronomia: Nasa abbandona la missione ExoMars

 

La notizia apparsa in queste ore è alquanto sconcertante, forse perché la Nasa ha da sempre avuto un ruolo di potenza assoluta nello studio dello spazio.
L’amministrazione Obama l’anno scorso ha imposto una serie di scelte che hanno colpito anche la Nasa, che dovrà far fronte ad enormi tagli di bilancio e forse dovranno abbandonare il supporto al satellite europeo che avrebbe dovuto studiare l’atmosfera marziana con la missione ExoMars. L’ESA, l’Agenzia spaziale europea a sua volta, pare stia coinvolgendo i russi di Roscosmos per portare avanti il loro progetto di esplorazione internazionale.

 

 

Questo potrebbe essere l’ennesimo contrattempo del progetto ExoMars che originariamente era solo dell’ESA, poi si unì la Nasa nel lontano 2009 e vennero rimandati più volte diversi lanci.

Il progetto vedeva il lancio, entro il 2016, di Trace Gas Orbiter, un satellite per rilevare la presenza di gas nell’atmosfera marziana con un piccolo rover meteorologico e di un rover più grande, ExoMars entro il 2018. ora l’arrivo dei russi della Roscosmos con le loro tecnologie.
In ogni modo, l’annuncio ufficiale arriverà soltanto lunedì prossimo, dopo la presentazione del budget assegnato dal Congresso americano di Obama alla NASA per il 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *