Astronomia: La Luna Ha Un Suo Campo Magnetico

Nel lontano 1969 l’uomo riuscì, per la prima volta, ad arrivare sulla Luna con gli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin e la missione spaziale dell’Apollo 11. In quella occasione i due astronauti portarono sulla Terra dei souvenir, dei frammenti di rocce lunari.

Dalle ricerche condotte su questi frammenti, nel corso di questi quarant’anni e più da un team di studiosi del MIT, Massachusetts Institute of Technology, emergerebbe come il nostro satellite lunare ospitasse al suo interno un nucleo convettivo di metallo liquido, di basalto, che poi, circa 3,7 miliardi anni fa, pare abbia generato un forte campo magnetico, molto intenso. Dalle indagini emergerebbe che in passato la Luna abbia ospitato un nucleo convettivo metallico che produsse un grande campo magnetico, registrato nei frammenti delle rocce lunari analizzate. Il minerale ferromagnetico analizzato, chiamato kamacite, ha permesso ai ricercatori di capire che il metallo fuso presente nel nucleo della Luna fungeva da dinamo magnetica del satellite, comportandosi come il nucleo della nostra Terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *