Supertelescopio per fotografare un buco nero: nessuno è mai riuscito prima

Fonte: nasa

Tutto pronto o quasi per la foto più grande della storia, una speciale foto da scattare con una fotocamera gigante, alla quae stanno lavorando gli scienziati della University of Arizona, guidati dall’astrofisico Dimitrios Psaltis. Per la foto più grande della storia ovviamente il soggetto sarà qualcosa di altrettanto eccezionale. I fisici infatti vogliono immortalare un buco nero supermassivo con massa pari a 4 milioni di volte quella del Sole ma fino ad oggi troppo distante dalla Terra per essere visibile agli occhi degli osservatori.

In particolare gli scienziati tenterano di collegare tra loro una cinquantina di potenti radiotelescopi per crearne uno solo potentissimo in grado di fotografare il lontanissimo buco nero, foto che mai nessuno è riuscito a fare.

In particolare ci saranno antenne collegate in tutto il mondo, dagli Stati Uniti, all’Europoa e al Giappone, compreso anche l’Alma in Cile.  Il progetto è stato chiamato Event Horizon Telescope.

E’ un esperimento molto ambizioso che vede coinvolti molti ricercatori e tutto il mondo scientifico in generale anche perché dai risultati di questo esperimento si potrà verificare o meno una buona parte della Teoria della Relatività di Einstein che sostiene che le polveri e i gas intorno ai buchi neri formano dei circoli perfetti.

Se, una volta ottenuta la foto, il cerchio non dovesse essere perfettamente circolare ci sarebbe da rivedere gran parte delle teoria della relatività e sarebbero da riformulare interamente concetti di fisica alla base della scienza moderna.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *