L’ultima frontiera del fotovoltaico? Le “Vernici” Fotovoltaiche

La notizia molto innovativa arriva dagli Stati Uniti, dove all’Università di Notre Dame pare stiano sperimentando “Sun-Believable”, una sorta di vernice fotovoltaica, cioè caratterizzata da un composto capace di generare elettricità dai raggi del sole. La vernice pare contenga nanoparticelle di biossido di titanio, chiamate dai ricercatori “quantum dot” e capaci di funzionare come semiconduttori di elettricità, ricoperte da solfuro o seleniuro di cadmio, il tutto posto in sospesione di acqua e alcool, creando un impasto aderente.

Una volta ottenuto il composto, questo viene applicato su materiali trasparenti dotati di proprietà semiconduttive e, a quel punto, pare cominci a sfruttare la luce solare per generare energia elettrica che verrebbe raccolta e distribuita negli ambienti.

 

In questo modo gli ingombranti pannelli solari potrebbero essere sostituiti in maniera semplice e con costi, a loro dire, contenuti. Il team di ricerca comunque avverte che l’efficienza di conversione energetica attualmente raggiunta è del solo 1%, ma che cercheranno di massimizzare al meglio il loro prodotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *