Nanotecnologie e medicina: nanomagneti funzionano contro i tumori?

Nanotecnologie al servizio della medicina inquesto speciale studio condotto dall’università di Zurigo dove i ricercatori, guidati da Inge Hermann, sono riusciti a sviluppare dei particolari nano magneti che, una volta iniettati nel sistema circolatorio, potrebbero curare le malattie del sangue.

I bioingegneri hanno dimostrato che questi nano materiali, se rivestiti di carbonio e legati opportunamente agli anticorpi, potrebbero filtrare tutti i composti indesiderati o almeno la maggior parte di essi, senza creare nessun problema nel corpo perché tali particelle sarebbero ben tollerate dallo stesso.

La ricerca è stata recentemente pubblicata su Nanomedicine. Si è visto come queste cellule presenterebbero effetti trascurabili anche sulla coagulazione. Una delle caratteristiche più importanti dell’uso di questi nano magneti è che questi possono essere messi in funzione quando si vuole, come se si trattasse di un vero apparecchio elettrico.

Ovviamente le possibili applicazioni sarebbero di una certa portata in quanto si potrebbe combattere i tumori semplicemente sviluppando componenti in grado di legarsi alle molecole cancerose e riuscendo ad eliminarle prima che sia troppo tardi.

Ci troviamo solo alla fase iniziale dello studio e tutte queste intuizioni vanno confermate e migliorate. Per ora si può dire che è un buon punto di inizio.Speriamo bene.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *