Italiano scopre l’origine della catena montuosa come le alpi sotto il ghiaccio del polo sud

Stiamo parlando dei monti Gamburstev, cioè di quella catena montuosa che si trova al di sotto dello strato di ghiaccio del polo sud, precisamente ad una profondità di circa 3 km. Secondo uno studio recente pubblicato su Nature la catena montuosa si sarebbe formata oltre un miliardo di anni fa e sarebbero dunque l’origine della calotta di ghiacco che ha formato l’antartide. Questi monti vennero scoperti nel 1958 da un gruppo di ricercatori sovietici.

La stranezza stava nel fatto che non sembrava possibile che una catena montuosa di tali dimensioni, lunga circa 1200 km e alta 2000 metri, si potesse formare così lontano da punti di contatto tra zolle tettoniche e da attività vulcanica. Ebbene ora i ricercatori, guidati da Fausto Ferraccioli, il geofisico genovese dal 2002 responsabile del team di Aerogeofisica del British Antarctic Survey (il programma polare inglese), hanno dedotto che la catena montuosa si sia generata da una collisione fra i continenti.

Successivamente si sarebbero formati fiumi e ghiacciai che avrebbero iniziato l’erosioe di pendii e valli, processo che sarebbe stato interrotto dalla formazione della calotta polare artica che avrebbe preservato la catena montuosa nella sua forma originaria.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *